Una sfida ambiziosa

"Città del Sole" apre in Corso Umberto, non tutti i negozi chiudono in centro a Mantova

Le titolari Arianna e Cristina: "Speriamo di portare un po' di colore e di essere di buon auspicio per la ripresa commerciale di tutta la via"

"Città del Sole" apre in Corso Umberto, non tutti i negozi chiudono in centro a Mantova
Pubblicato:

Il trasferimento in Corso Umberto I è visto come un'opportunità per ridare vitalità al commercio locale.

"Città del Sole" trasloca in Corso Umberto

In fase complicatissima per i negozi, nei primi tre mesi del 2024 sono scomparse 45 attività nella nostra provincia, una luce si accende nel centro storico di Mantova. "Città del Sole", il rinomato negozio di giocattoli educativi, ha infatti trasferito la sua sede storica in Corso Umberto I 61.

La centralissima via in cui ha aperto il negozio:

Dal primo luglio, le titolari Arianna Sassi Buttasi e Cristina Bianchi, entrambe socie di Confcommercio Mantova, hanno aperto le porte del loro nuovo locale con grande entusiasmo e speranza per il futuro. Aperto 16 anni fa in via Cappello, il negozio ha sempre avuto una posizione un po' nascosta.

"In questa fase di desertificazione commerciale - dichiarano le due imprenditrici - speriamo di portare un po' di vivacità e colore e di essere di buon auspicio per la ripresa commerciale di tutta la via".

Il post condiviso sui social:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Citta del sole Mantova (@cittadelsolemantova)

Una sfida ambiziosa

Una sfida ambiziosa che mira a contrastare il fenomeno del declino delle attività nel centro storico della città. Inizialmente, la posizione defilata, non rappresentava un problema perché il marchio delle socie è molto conosciuto e i clienti le hanno sempre raggiunte anche se non erano in una via di passaggio.

Tuttavia, con il passare degli anni e la progressiva desertificazione del centro storico, le due imprenditrici hanno sentito la necessità di spostarsi in una zona più visibile e di passaggio per farsi conoscere anche da potenziali nuovi clienti. Il trasferimento in Corso Umberto I è visto come un'opportunità per ridare vitalità al commercio locale.

"Riteniamo che l'aumento dell'affitto, peraltro più calmierato rispetto alle cifre richieste fino a qualche tempo fa - concludono Arianna e Cristina - possa valere uno sforzo da parte nostra e possa farci raggiungere i risultati sperati".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali