CONDANNATO A OLTRE 7 ANNI

Latitante da due anni, preso grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini

Avevano notato un veicolo sospetto aggirarsi per le strade di Borgo Mantovano

Latitante da due anni, preso grazie alle segnalazioni di alcuni cittadini
Pubblicato:

Un 32enne georgiano destinatario di un mandato di cattura, è stato rintracciato a Borgo Mantovano: su di lui una condanna a oltre 7 anni di reclusione per rapina, estorsione e spaccio di stupefacenti.

Arrestato 32enne

I Carabinieri della Stazione di Ostiglia, con il supporto delle Stazioni di Felonica Po e Moglia, hanno arrestato nella serata di martedì 4 giugno 2024 un trentaduenne georgiano, senza fissa dimora in Italia, latitante da oltre due anni. L'uomo, su cui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Verona, era fuggito in Germania per sottrarsi alla giustizia.

La segnalazione

L'operazione è scattata grazie alla segnalazione di alcuni cittadini che avevano notato un veicolo sospetto aggirarsi a bassa velocità per le strade di Borgo Mantovano. Avvisati tramite il numero di emergenza 112, i Carabinieri di Ostiglia hanno rapidamente intercettato il veicolo, bloccandolo senza dare possibilità di fuga agli occupanti. Durante il controllo, uno dei due, un trentenne georgiano, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico e un grammo di hashish, immediatamente sequestrati.

Mandato di cattura

Nel corso dell’identificazione, il trentaduenne ha mostrato nervosismo e ha tentato la fuga a piedi. Tuttavia, è stato prontamente bloccato e condotto in caserma. Qui, attraverso un controllo approfondito dei suoi precedenti penali, è emerso che l'uomo era destinatario di un mandato di cattura per una serie di reati commessi tra gennaio 2015 e febbraio 2017 nelle province di Mantova, Verona e Rovigo. Tra i reati contestati, figurano rapine, sequestri di persona, spaccio di sostanze stupefacenti ed evasione, per cui era stato condannato a sette anni e sette mesi di reclusione.

Favoreggiamento

L'accompagnatore del georgiano arrestato, che lo aveva ospitato nella sua abitazione a Borgo Mantovano, sarà denunciato in stato di libertà all'Autorità Giudiziaria di Mantova per favoreggiamento personale. Entrambi i soggetti saranno sottoposti a giudizio, dove verranno valutate le rispettive responsabilità.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali