Suzzara

Gli scappa di mano il flessibile mentre taglia i rami in giardino, 57enne gravemente ferito al volto

Il taglio, lungo dalla fronte alla guancia, coinvolge anche un occhio che ha rischiato di perdere

Gli scappa di mano il flessibile mentre taglia i rami in giardino, 57enne gravemente ferito al volto
Pubblicato:
Aggiornato:

La gravità delle condizioni del 57enne di Suzzara ha reso necessario l'intervento dell'elisoccorso decollato da Bergamo e prontamente giunto sul luogo dell'incidente.

Incidente domestico a Suzzara

Un grave incidente domestico si è verificato ieri mattina, domenica 9 giugno 2024, a Suzzara. Un uomo di 57 anni è rimasto ferito in condizioni serie che hanno reso necessario l'intervento dell'elisoccorso. Erano circa le 10.15 quando, in via Montaldi, stava tagliando la legna con un flessibile nel giardino della sua abitazione.

Il luogo nel quale, secondo AREU, si è verificato l'incidente:

A causa di un probabile momento di distrazione, quella che doveva essere una normale attività ha rischiato di diventare una tragedia. Il flessibile gli è infatti sfuggito di mano provocandogli una ferita importante al volto. Il 57enne ha rischiato di perdere l'occhio.

57enne via con l'eliambulanza

Il ferito ha riportato un taglio profondo e lungo circa 18 centimetri, estendendosi dalla fronte alla guancia e coinvolgendo gravemente l'occhio. L'incidente ha immediatamente richiesto l'intervento dei soccorsi. Sul posto sono giunti tempestivamente un'ambulanza della Croce Rossa di Suzzara e un'automedica.

Tuttavia, la gravità delle condizioni del 57enne ha reso necessario l'intervento dell'elisoccorso decollato da Bergamo. Il malcapitato è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dove è stato ricoverato in codice giallo. Le sue condizioni, sebbene serie, non sono state classificate come gravissime.

L'incidente ha messo in allerta anche le autorità locali, i Carabinieri di Gonzaga sono intervenuti per effettuare i rilievi del caso e chiarire la dinamica dell'incidente.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali