SCUOLA E CORONAVIRUS

Dal Ministero dell’Istruzione 80mila euro per la Provincia di Mantova

Il Ministro Azzolina ha firmato il provvedimento per la ripartizione di 30 milioni di euro in più per l’edilizia scolastica.

Dal Ministero dell’Istruzione 80mila euro per la Provincia di Mantova
Mantova, 31 Luglio 2020 ore 15:37

Come annunciato dal Movimento 5 Stelle, la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il provvedimento per la ripartizione di 30 milioni di euro in più stanziati con il decreto Rilancio per l’edilizia scolastica. In arrivo per la provincia di Mantova ulteriori 80mila euro. 

80mila euro per le scuole mantovane

Con queste risorse gli Enti locali potranno effettuare interventi urgenti di edilizia scolastica, nonché adattare gli ambienti e le aule didattiche per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio del nuovo anno scolastico 2020-21. I 30 milioni di euro del decreto Rilancio vanno ad incrementare il Fondo unico per l’edilizia scolastica per l’anno 2020 e sono distribuiti tra tutte le Province e le Città metropolitane e poi tra i Comuni con un numero di studenti pari o superiore a 10.000. La ripartizione è avvenuta sulla base del numero di studenti presenti sul territorio.

Erogati dalla Direzione per i fondi strutturali per l’istruzione

Le erogazioni saranno disposte direttamente dalla Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale del Ministero dell’Istruzione in favore degli Enti locali beneficiari.

“Un’ulteriore ottima notizia – commenta il deputato M5S Alberto Zolezzi – per le nostre scuole dopo i 382mila euro giunti per le scuole comunali. Questi fondi aiuteranno a ripartire in sicurezza”

La suddivisione dei fondi del Governo

Nella gallery  la suddivisione dei 30milioni erogati dal Ministero della Salute

5 foto Sfoglia la gallery

TI POTREBBE INTERESSARE: Dopo il Covid si torna a parlare di influenza stagionale: tutte le novità sul vaccino

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia