2,4 milioni di dosi

Dopo il Covid si torna a parlare di influenza stagionale: tutte le novità sul vaccino

Le dosi saranno l'80% in più rispetto allo scorso anno. E per i bambini arriva la versione spray.

Dopo il Covid si torna a parlare di influenza stagionale: tutte le novità sul vaccino
Mantova, 31 Luglio 2020 ore 11:32

Mentre non siamo ancora fuori dall’emergenza Coronavirus si torna a parlare di influenza stagionale. A farlo è stato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera.

Influenza stagionale: le novità sul vaccino

Nel pomeriggio di oggi, giovedì 30 luglio 2020, ha annunciato che all’avvio della campagna contro l’influenza Regione Lombardia avrà a disposizione 2,4 milioni di vaccini, l’80% in più rispetto allo scorso anno (1,3 milioni di dosi eseguite).

Gratuito per over 65 e bimbi fino a 6 anni

“Abbiamo individuato, grazie alla nostra Centrale acquisti regionale – prosegue l’assessore Gallera – i migliori prodotti presenti sul mercato mondiale che offriremo gratuitamente agli over 65, ai bambini fino a 6 anni, alle categorie professionali più a rischio, ai medici, infermieri, operatori sanitari e socio sanitari”.

Per i piccoli il versione spray

“In particolare – sottolinea Gallera – per i bambini fino ai 6 anni un nuovissimo vaccino spray, senza quindi il trauma della puntura, che in altre parti del mondo viene utilizzato con ottimi risultati. Per gli over 65 sono stati acquistati, fra gli altri, 800 mila vaccini tetravalenti (prima Regione in Italia) e per i cittadini over 65 più fragili (penso ad esempio agli ospiti delle RSA) oltre 150 mila dosi di una tipologia di vaccino ad alto dosaggio”.

Le procedure di acquisto concluse hanno già assicurato la fornitura di 1.888.000 vaccini. E’ in corso la gara (scade domani, venerdì 31 luglio 2020) per l’acquisizione di 500.000 dosi del vaccino spray antinfluenzale per i bambini. 

Al via a metà ottobre

“La campagna vaccinale partirà, come ogni anno, la seconda metà del mese di ottobre – conclude Gallera – in modo da garantire una copertura adeguata alla popolazione fino al successivo mese di marzo, considerando che il picco influenzale è previsto dopo la metà di gennaio. Una massiccia copertura vaccinale sarà importante anche per una tempestiva diagnosi del Coronavirus al manifestarsi di sintomi simil influenzali”.

La distribuzione ai medici e ai pediatri di famiglia avverrà anche quest’anno attraverso la rete delle farmacie lombarde.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia