Politica
La critica

"La Lombardia non è pronta alla vaccinazione di massa e Mantova fa persino peggio"

Forattini ricorda che "Mancano ancora il quadro completo degli hub sul territorio visto che sopralluoghi e accordi sono partiti con pesante ritardo".

"La Lombardia non è pronta alla vaccinazione di massa e Mantova fa persino peggio"
Politica Mantova, 16 Marzo 2021 ore 11:57

Forattini: "La Lombardia non è pronta alla vaccinazione di massa, e Mantova fa persino peggio della media regionale".

Forattini sul piede di guerra

Nonostante le affermazioni spot di Fontana, è evidente a tutti che la Lombardia non è pronta per la vaccinazione di massa e che la macchina organizzativa ha totalmente fallito”. E’ questo il commento della consigliera regionale del PD Antonella Forattini dopo le dichiarazioni di stamattina del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana.

“A questo punto – prosegue Forattini – spero che il generale Figliuolo provveda a una verifica nelle Regioni, partendo proprio da qui. Caos nelle prenotazioni, ritardi nei vaccini agli ultra 80enni e ai docenti, ancora nessuna data per disabili e fragili, generale mancanza di comunicazione…”

Mantova peggio della media lombarda

"E se la Lombardia fa male – conclude la consigliera PD - la provincia di Mantova fa ancora peggio. Mancano ancora il quadro completo degli hub sul territorio visto che sopralluoghi e accordi sono partiti con pesante ritardo. E sulle vaccinazioni fatte siamo addirittura sotto la media regionale, almeno da quanto si può dedurre dai numeri parziali visto che Ats e Asst si ostinano a non rendere pubblici i dati”.

LEGGI ANCHE: Lotto di vaccini AstraZeneca ritirato, a Mantova già somministrate 1.800 dosi (ma nessuna reazione avversa)

Bloccato in tutta Italia il vaccino AstraZeneca

L’Agenzia italiana del farmaco Aifa ha deciso ieri di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale. Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei.

LEGGI ANCHE: Al via il Centro Vaccinale “La Favorita Mantova”: sarà operativo entro Pasqua

La conferma dell'Asst di Mantova

Anche l'Asst di Mantova ha confermato la sospensione della somministrazione del vaccino AstraZeneca:

Sulla vicende dei vaccini AstraZeneca, la vicepresidente e assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “In ottemperanza alle indicazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), ho dato disposizione al direttore generale dell’Assessorato regionale al Welfare di sospendere, con assoluta tempestività, la somministrazione del vaccino anti-Covid AstraZeneca su tutto il territorio regionale in attesa di ulteriori determinazioni da parte degli organi competenti”.
ATS della Val Padana e ASST di Mantova hanno immediatamente e prontamente dato corso alle sospensioni del vaccino AstraZeneca.
Sono già stati informati anche tutti i punti vaccinali che avevano in corso e hanno in programmazione la somministrazione di tale vaccino.

LEGGI ANCHE: Sì a vaccini nelle aziende: Lombardia prima Regione in Italia