Stupenda

Mantova e la sua incantevole bellezza in un breve video che racconta una città magica

Il video è stato pubblicato dal sindaco Mattia Palazzi.

Cultura Mantova, 11 Dicembre 2020 ore 14:36

14 secondi, un video breve ma che lascia di stucco: una Mantova meravigliosa, come non l'abbiamo mai vista.. illuminata dalle luci del Natale e vista dall'alto da un occhio lontano, che si chiude all'orizzonte con un cielo incantevole. Basta poco per ri-innamorarsi (ogni volta) di una città ricca di storia, di cultura, di bellezza ed ambizione.

(Foto pubblicata dal sindaco Mattia Palazzi)

Il video pubblicato dal sindaco e la promessa di "fare nostri" tanti altri spazi della città

Questo video è stato pubblicato dal sindaco Mattia Palazzi sulla sua pagina facebook. La stessa pagina dove, nella giornata di ieri 10 dicembre 2020, lo ha colpito come fosse la prima volta che si fermava ad osservarla. Come se non fosse il Sindaco di questa meravigliosa città medievale che richiama tanti turisti ogni anno e che è capace ancora di far innamorare chi ci vive da sempre.

Palazzi la elogia così, ricordando oltre alla sua bellezza anche l'impegno di amministrazione e cittadini nel renderla una città sempre più grande:

"La nostra Città è di una bellezza disarmante. Ogni volta che abbiamo investito risorse e recuperato il nostro patrimonio per ridarlo alla vita della città, dalla Torre della Gabbia a Piazza Alberti, dalle Pescherie di Giulio Romano a Palazzo della Ragione e del Podestà, a Palazzo Te, ho sentito l’emozione, la gioia, la fierezza e il privilegio di vivere e amministrare una Città così ricca di storia e meraviglia.

Dare futuro alla nostra storia è il dono più bello che possiamo fare alla nostra città e provincia.

Ci vorranno ancora ingenti risorse, dovremo ancora convincere Stato, Regione e privati ad aiutarci e non sarà facile. Non è mai facile.

Ma è bello pensare di aver con forza e successo intrapreso un cammino che troverà nuovi successi anche in questo mandato e che non si interromperà, ma vedrà, di generazione in generazione, sempre più mantovani impegnati nel ridare valore e vita ai tanti luoghi e spazi di Mantova che ancora non siamo riusciti a riqualificare e rigenerare.

Perché è così, come è stato per Piazza Alberti.

Ogni volta che ci rimpossessiamo, come cittadini, dello spazio fisico della nostra città, nascono nuove idee, nuove attività e di colpo ci dimentichiamo che quello stesso spazio, prima, non era nemmeno nei nostri pensieri, nella nostra quotidianità.
In realtà c’era, solo non lo vedevamo, non lo sentivamo nostro.

In questi anni sentiremo nuovamente nostri molti altri spazi e luoghi della città. È un’ambizione che non dobbiamo mai smettere di avere."

LEGGI ANCHE:

Arrestato 32enne per violenza sessuale: aggrediva le sue vittime vicino alla stazione