Controlli intensificati

Trovato con un coltello di 20 cm nella tasca, 16enne nei guai

Il giovane è stato denunciato e consegnato ai genitori.

Trovato con un coltello di 20 cm nella tasca, 16enne nei guai
Cronaca Mantova, 28 Dicembre 2020 ore 15:43

Nel corso del weekend i Carabinieri hanno intensificato i controlli per il rispetto della normativa covid nei giorni di “zona rossa”. Un minore è stato denunciato per possesso ingiustificato di un’arma da taglio, un giovane segnalato alla Prefettura per possesso di stupefacente e 3 persone sanzionate perché si spostavano in orario notturno senza giustificato motivo.

Controlli intensificati

Nei giorni festivi e prefestivi durante i quali l’Italia, secondo le disposizioni emanate dal Governo con l’ultimo DPCM, è stata tutta zona rossa, con le conseguenti limitazioni della circolazione e delle attività dei cittadini, i Carabinieri della Compagnia di Mantova hanno intensificato i controlli in strada con lo scopo di sensibilizzare tutti i cittadini ad osservare le prescrizioni anti-covid, evitando così un peggioramento della situazione in questi giorni di Festa. Tra la vigilia ed il giorno di Natale, le numerose pattuglie messe in campo dalla Compagnia Carabinieri del capoluogo hanno proceduto al controllo di 325 veicoli e 380 persone.

16enne trovato con un coltello di 20 cm nella tasca

Durante tali controlli un minore di 16 anni di San Giorgio Bigarello è stato sorpreso in città mentre si aggirava per il centro portando nella tasca del giubbino, senza ovviamente alcun giustificato motivo, un coltello della lunghezza complessiva di circa 20 cm.
Alla vista dei militari il minore ha tentato di allontanarsi frettolosamente insieme ad un coetaneo. Per tali motivi, una volta raggiunto, i Carabinieri hanno deciso di approfondire gli accertamenti rinvenendo il coltello che è stato sottoposto a sequestro. Il minore, invece, è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Brescia ed affidato ai genitori.

Gli altri controlli

I Carabinieri della Stazione di Porto Mantovano, durante i controlli, hanno proceduto a sottoporre a perquisizione personale un giovane di 20 anni che, al momento dell’identificazione, ha fin da subito mostrato un immotivato nervosismo, e lo hanno trovato in possesso 3 dosi di hashish. Il giovane è stato quindi segnalato alla Prefettura di Mantova per detenzione ai fini di uso personale dello stupefacente, per la conseguente applicazione di eventuali sanzioni in via amministrativa.
I Carabinieri della Sezione Radiomobile del NORM di Mantova e quelli della Stazione di Bagnolo hanno sanzionato tre persone, residenti rispettivamente a Mantova, Verona e Valeggio sul Mincio per aver violato il divieto di spostamento. I predetti venivano sorpresi, infatti, ciascuno in circostanze differenti, mentre si spostavano dal loro domicilio in arco notturno, tra le ore 22:00 e le ore 6:00 del mattino, senza una comprovata necessità.

LEGGI ANCHE:

Calci e pugni alla compagna per gelosia: lei riesce a chiudersi in stanza e a dare l’allarme

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità