Cronaca
Prima fa, poi disfa

Si sente minacciata dal fidanzato e lo fa finire in Questura, ma poi si pente e lo rivuole indietro

Forse pentita da quello che aveva fatto, anche perché non erano state trovate prove di aggressione, ha reclamato che fosse subito liberato.

Si sente minacciata dal fidanzato e lo fa finire in Questura, ma poi si pente e lo rivuole indietro
Cronaca Mantova, 10 Aprile 2022 ore 12:31

Prima fa e poi disfa, tutto da sola. Un velo di ironia si cela dietro a questa particolare vicenda avvenuta a Mantova. Una 32enne ha fatto finire in Questura il fidanzato 22enne di origini brasiliane perché si sentiva minacciata. Peccato che poco dopo, pentendosi di quello che aveva fatto e sentendone la mancanza, ha reclamato la sua liberazione.

Si sente minacciata dal fidanzato e lo fa finire in Questura...

Il tutto è nato da una chiamata in Questura a Mantova da parte di una 32enne che, sentendosi minacciata dal fidanzato, pare per il suo comportamento particolarmente aggressivo, ha fatto intervenire la Polizia a casa propria affinché lo portasse via. Il compagno, un 22enne di origini brasiliane senza fissa dimora, è stato quindi portato in Questura per accertamenti, nonostante non fossero state segnalate prove di aggressione. A questo punto, però, la vicenda si è evoluta in modo decisamente ironico.

...ma poi si pente e lo rivuole indietro

Una volta giunto in Questura, tuttavia, il 22enne brasiliano non ci è rimasto molto tempo. Poco dopo, infatti, la 32enne che aveva chiesto l'intervento della Polizia, si è presentata in caserma per capire sia come stesse il suo fidanzato, sia dove fosse stato "deportato" e rinchiuso dagli agenti. A quel punto la donna, forse pentita da quello che ha fatto e sentendo la mancanza del compagno, ha richiesto che fosse rilasciato. Il 22enne brasiliano è stato quindi liberato per poi andarsene via con la donna che lo aveva fatto temporaneamente arrestare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter