Scontri Torino-Inter: chi è il tifoso mantovano che ha dato il via alla rissa

Ha 30 anni ed è originario di Goito: oltre alla denuncia, Daspo per 5 anni.

Scontri Torino-Inter: chi è il tifoso mantovano che ha dato il via alla rissa
Mantova, 11 Dicembre 2019 ore 15:53

Torino-Inter: tifoso mantovano coinvolto nei tafferugli tra tifoserie, perquisito e denunciato dalla Digos. Disposto Daspo per 5 anni.

L’attività della Polizia di Torino

Come abbiamo già raccontato, nella mattinata odierna la Polizia di Stato ha proceduto alla notifica di 75 DASPO emessi dal Questore della Provincia di Torino nei riguardi di tutti gli appartenenti al gruppo oltranzista dei “Torino Hooligans”, nei cui confronti sono state altresì adottate circa 500 sanzioni amministrative per violazioni del regolamento d’uso dello stadio Olimpico di Torino per un ammontare complessivo di oltre 80 mila euro.
L’attività di indagine complessivamente svolta dalla Digos di Torino, coadiuvata dai colleghi di numerose altre città, sul contesto oltranzista della tifoseria ultrà granata ha, in particolare, consentito di acclarare come gli aderenti al gruppo “Torino Hooligans” abbiano dimostrato nel tempo di avere una particolare inclinazione all’illegalità, ponendo in essere, in occasione delle partite del Torino, condotte violente, provocatorie e offensive contro le tifoserie ospiti, le Forze dell’Ordine e la società del “Torino Calcio”, nonché prevaricatrici nei riguardi dei tifosi normali della curva Primavera dello stadio Olimpico di Torino, avvalendosi, tra l’altro, della forza intimidatrice del gruppo di appartenenza.

Denunciate 71 persone

All’esito dell’attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Torino, è stato possibile denunciare complessivamente e a diverso titolo 71 supporter dei “Torino Hooligans” per “violenza privata aggravata”, travisamento, porto di strumenti atti all’offesa, accensione e lancio di artifici pirotecnici, rissa e violenza e lesioni ad Incaricato di Pubblico Servizio.

Resposabile della rissa un 30enne mantovano

Nella nostra Provincia, gli Agenti della DIGOS di Mantova hanno eseguito questa mattina all’alba una perquisizione domiciliare a carico di C.F., di 30 anni, residente a Goito, ritenuto dagli inquirenti uno dei responsabili della grave rissa verificatasi sugli spalti della curva Primavera durante la partita Torino-Inter, incontro che si è svolto il 23 novembre scorso.

Nell’abitazione di C.F. gli investigatori hanno rinvenuto gli abiti – subito sequestrati – con cui il giovane tifoso era stato ripreso durante i violentissimi tafferugli avvenuti ai margini dell’incontro di calcio.
C.F, pertanto, è stato denunciato per rissa aggravata in concorso, violenza privata e travisamento in occasione di manifestazioni sportive; inoltre, a suo carico, è stato emesso un DASPO per 5 anni, periodo nel quale il tifoso non potrà assistere alle manifestazioni sportive su tutto il territorio nazionale.

LEGGI ANCHE: Calcio, ultrà: Mantova ancora nel mirino VIDEO

Tifoso milanista accoltellato a Bologna: l’aggressore di Mantova

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia