Menu
Cerca

Schianto mortale Goitese: il ricordo del 21enne Carlo, lo strazio di familiari, fidanzata e amici

Il ricordo di familiari e amici del 21enne di Marmirolo deceduto nell'incidente stradale. Attesa la data dei funerali.

Schianto mortale Goitese: il ricordo del 21enne Carlo, lo strazio di familiari, fidanzata e amici
Cronaca Alto Mantovano, 20 Febbraio 2019 ore 14:53

Schianto mortale: il ricordo dei familiari e dei tanti amici di Carlo Bertani, il 21enne deceduto nell’incidente lungo la provinciale Goitese.

Ragazzo solare, pieno di vita

La moto, lo sport, la palestra, i viaggi, la fidanzata. Aveva tante passioni il giovane Carlo Bertani, deceduto la mattina di martedì 19 febbraio 2019 nel tragico incidente, lungo la provinciale Goitese nei pressi dell’officina Bignoni, quando la sua auto è andata a schiantarsi in modo frontale contro un camion che proveniva dalla direzione opposta alla sua. Carlo, solamente 21 anni, dopo aver concluso il proprio percorso scolastico, aveva deciso di darsi da fare nel mondo del lavoro. Oggi lavorava alla Relevi di Rodigo, da dove martedì mattina poco dopo le 6 stava tornando verso casa una volta concluso il turno di notte. Ma oltre al lavoro, Carlo aveva anche tante passioni, come ricordano gli amici, il papà Umberto, la mamma Maria Grazia e la sorella Piera: la moto, la palestra, i viaggi, la propria fidanzata. Quando non era impegnato sul lavoro, durante la bella stagione, non di rado il 21enne saliva sulla proprio motocicletta e partiva per qualche gita. Dalla sua pagina facebook emerge anche come fosse appassionato di softair, ovvero quella pratica sportiva, decisamente in voga negli ultimi anni, nell’ambito della quale vengono simulate azioni di guerra e simili in luoghi spesso immersi nella natura o impervi. E, sempre sulla pagina facebook, tanti amici e conoscenti, appreso del tragico schianto, stanno lasciando chi un messaggio di cordoglio, chi un saluto, chi un ricordo.

L’autorità giudiziaria ancora in campo

In questo momento di dolore per la famiglia e per quanti conoscevano Carlo, la data dell’ultimo saluto non è ancora stata fissata. Dopo lo schianto mortale infatti la salma del 21enne è stata portata alle camere mortuarie dell’ospedale di Mantova, dove si trova tutt’ora a disposizione del magistrato di turno. Perché la data dei funerali possa venire fissata, è necessario che l’autorità giudiziaria dia il via libera che, al momento, non è ancora arrivato.

LEGGI ANCHE: Omicidio Ponte San Giorgio: gesto autolesionistico di Muratori, trasferito in psichiatria a Cremona

Condividi