Menu
Cerca

Prostituzione nel centro massaggi: lavoratrice scappa in strada con i vestiti strappati

Nel tardo pomeriggio di ieri, la Volante è intervenuta a Curtatone per soccorrere una cittadina cinese che richiedeva aiuto in strada, all’esterno di un “centro massaggi”.

Prostituzione nel centro massaggi: lavoratrice scappa in strada con i vestiti strappati
Cronaca Curtatone, 14 Dicembre 2018 ore 15:23

Chiuso centro massaggi: una delle lavoratrici ha denunciato la situazione e si è trovata in strada con gli abiti strappati.

Prostituzione nel centro massaggi

Alcuni passanti hanno allertato la Questura vedendo una ragazza cinese che si allontanava di corsa da un centro massaggi di Curtatone con i vestiti strappati. La giovane donna, rintracciata dopo pochi minuti dall’equipaggio della Squadra Volante, ha spiegato agli operatori che da alcuni giorni era stata assunta come massaggiatrice per svolgere attività all’interno di quel centro, e che, poco prima, aveva avuto un acceso diverbio con la responsabile ed un cliente, da lei scoperti mentre stavano inequivocabilmente praticando un atto sessuale in una delle stanze destinate ai massaggi.

Aggredita

Contrariata dalla palese violazione delle regole  professionali, la giovane ha documentato la scena con una foto del cellulare, scatenando l’immediata reazione della collega e del cliente, i quali hanno tentato di strapparle il telefonino, trattenendola per i vestiti, fintanto che la giovane riusciva a divincolarsi e fuggire in strada per chiedere aiuto.

LEGGI ANCHE: costringono minorenne a rubare poi tentano investimento

Attività sospesa

Vi sono in corso accertamenti per verificare l’esistenza di eventuali responsabilità penali (sulle quali – al momento – la Questura mantiene il più stretto riserbo); tuttavia la palese violazione delle regole che disciplinano il corretto svolgimento dell’attività di “massaggi” e le conseguenti ripercussioni sull’ordine e sulla sicurezza pubblica hanno comportato l’emanazione da parte del Questore Paolo Sartori di un provvedimento di sospensione immediata dell’attività, per la durata di 15 giorni. Il Questore ha altresì richiesto ai Funzionari dell’ATS Valpadana di effettuare, nella giornata odierna, un approfondito controllo sul rispetto delle norme igieniche e di sicurezza nel locale.

LEGGI ANCHE: tenta di ammazzare il suo avvocato a pugnalate