SPERANZA

Piccolo miracolo a Mantova: Federico torna a casa, era nato prematuro a Capodanno

Il piccolo, di 24 settimane, è venuto alla luce prematuramente la notte di Capodanno ed è rimasto in Terapia Intensiva Neonatale fino a ieri.

Piccolo miracolo a Mantova: Federico torna a casa, era nato prematuro a Capodanno
Mantova, 07 Maggio 2020 ore 09:57

È stato dimesso ieri dal Poma, 6 maggio 2020, Federico, il primo nato dell’anno.

Federico, nato prematuro

Il piccolo, di 24 settimane, è venuto alla luce prematuramente la notte di Capodanno ed è rimasto in Terapia Intensiva Neonatale fino a ieri. “Respirava da solo quando è nato – racconta la mamma, Immacolata – ma il 3 gennaio è stato intubato ed è iniziato un periodo molto complesso”.

LEGGI ANCHE: Fase 2, a Mantova troppe infrazioni in soli due giorni. Palazzi: “Pronto a ordinanza restrittiva” VIDEO

La gioia dei genitori

È commossa la mamma di Federico mentre racconta quello che hanno vissuto in questi mesi: “Qui sono stati tutti molto gentili e professionali da subito. Hanno sempre risposto a tutte le domande che avevo e hanno accompagnato sia me che mio marito con una grande umanità, oltre che professionalità. Si è instaurato un bellissimo rapporto e ci siamo affezionati molto”. Emozionato anche Emanuele, il papà che ringrazia tutti, compresa la linea di comando del quarto reggimento dove lavora perché si sono messi a disposizione per aiutarlo. E ora, per questa famiglia riunita inizia una nuova sfida. Anche i nonni non vedono l’ora di conoscere di persona il nipotino, poiché alle difficoltà legate alla sua salute si è aggiunta anche l’emergenza dovuta al Covid. “Un grazie di cuore a tutto il personale della TIN. È stata dura, ma rifarei tutto”, conclude la giovane mamma.

La soddisfazione dei medici

“Siamo contenti ed emozionati per la dimissione di Federico perché è un po’ come se fosse anche figlio nostro – commenta Valeria Fasolato, direttore della Terapia Intensiva Neonatale – tutte le volte che riusciamo a dimettere un piccolino è una soddisfazione perché riuniamo la famiglia. È un lavoro di squadra con i genitori, quelli di Federico sono stati bravissimi”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia