PIANO MANTOVA

Palazzi e il Piano Mantova: “Bar e negozi aperti la sera, la nostra città avrà una vita più lunga” VIDEO

Il sindaco parla di alcune delle proposte per una riapertura graduale e innovativa.

Mantova, 22 Aprile 2020 ore 11:47

Il discorso del sindaco

I dati ci fanno sperare di aver superato la fase più critica di questa emergenza sanitaria: il primo ringraziamento va a medici e infermieri, rinnovando la proposta dell’Edicola di Virgilio per tutti loro. Il secondo ringraziamento va ai nostri ragazzi che hanno dimostrato di osservare le disposizioni con grande responsabilità.

Una settimana fa ho lanciato il Piano Mantova: è giunto il tempo di pensare al futuro, non possiamo arrivare impreparati alla riapertura che coinvolgerà in maniera diversa il modo di vivere la nostra città: avremo di fronte problemi nuovi e difficili, con un bilancio comunale con tante entrate in meno. Dobbiamo fare la nostra parte e metterci coraggio, entusiasmo e creatività. Il 4 maggio riapriranno, sembra, alcune aziende e luoghi di lavoro: stiamo studiando un modello – insieme ad altri sindaci – per capire come riuscire ad andare incontro alle esigenze familiari perché non tutti prenderanno congedi familiari.

Dobbiamo ricostruire una città in sicurezza, con gradualità: stiamo facendo uno sforzo enorme per aiutare il settore del commercio e insieme a loro capire come offrire il servizio in futuro. Per questo abbiamo pensato di portare bar e negozi all’aperto, sulla pubblica via. Stiamo cercando di capire come offrire una culturale diffusa in tutta la città. Stiamo studiando format per consentire cultura quotidiana, pur rispettando i divieti per contenere il virus.

LEGGI ANCHE >> Il sindaco Palazzi scrive ai cittadini e presenta il PIANO MANTOVA: ripartire e reinventarsi

Studiare una nuova mobilità

Bisogna riorganizzare i tempi di Mantova, che avrà una vita più lunga: per tutto l’anno sarà gratuito il parcheggio Mondadori, stiamo studiando di tenere i negozi aperti anche di sera, stiamo ripensando alla mobilità dei mezzi pubblici.

Per fortuna negli ultimi anni abbiamo creato numerose ciclabili, che ci torneranno utile in questo periodo: non è sostenibile pensare di muoversi tutti in macchina. Stiamo lavorando per avere una prima flotta di biciclette elettriche (200 o 300), così che la mobilità non avvenga in macchina, dando la possibilità a tutti di muoversi pedalando, anche a chi ha più difficoltà.
In questa fase non vincerà il più forte ma il più reattivo al cambiamento: abbiamo un tempo nuovo da inventare, famiglie da aiutare e attività da sostenere, pensando che questa crisi deve farci uscire con idee e soluzioni inedite.

Le elezioni sono state rinviate e saranno tra il 15 settembre e 15 dicembre: non è questo il tempo della campagna elettorale, ora bisogna riprendersi la propria quotidianità, osservando le regole ma rimettendo in moto la città.

LEGGI ANCHE >> Rinviate tutte le elezioni, a Mantova si voterà tra Settembre e Dicembre 2020

Il post su Facebook

“Ci troviamo e ci troveremo ad affrontare problemi nuovi e complessi, mai vissuti prima.
Ma dobbiamo farci trovare pronti. Stiamo coinvolgendo tutte le realtà della città, dall’impresa, ai sindacati, al mondo della scuola, del commercio, del terzo settore e volontariato.

Uniamo le idee e le forze, con coraggio, studio ed entusiasmo, per inventare soluzioni nuove. Rispettiamo le regole, ma liberiamo le idee. È tempo di progettare una nuova partenza.

Vogliamo tutti quanto prima riprenderci una quotidianità bella e sicura da vivere, anche con le restrizioni che per ancora alcuni mesi dovremo rispettare. Ci riusciremo, insieme! #ilpianomantova”

TORNA ALLA HOME 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia