Omicidio Ponte polvere da sparo sul guinzaglio del cane di Muratori

Il quadro delle prove era già forte, la scoperta della polvere da sparo su indumenti e guinzaglio complica ulteriormente il futuro di Muratori.

Omicidio Ponte polvere da sparo sul guinzaglio del cane di Muratori
26 Aprile 2018 ore 09:51

Omicidio Ponte: nuove prove inchioderebbero Brunetto Muratori.

Omicidio Ponte

Il 31 marzo scorso, il Comando Provinciale Carabinieri di Mantova, ha dato esecuzione al decreto di Fermo d’indiziato di delitto emesso dalla Procura della Repubblica di Mantova nei confronti di Brunetto Muratori. L’uomo classe 1956, pregiudicato, è ritenuto gravemente indiziato del reato di omicidio volontario aggravato di Sandro TallaricoIl commerciante 57enne fu freddato con quattro colpi di pistola la mattina del 17 gennaio scorso lungo la ciclabile di Ponte San Giorgio. In seguito ad un’indagine complessa e articolata, iniziata il giorno stesso dell’omicidio, sono stati raccolti massicci elementi diretti e indiretti su Muratori. Le indagini hanno subito un’impennata proprio a ridosso del periodo pre pasquale, che ha portato all’ordine di custodia. La dottoressa Fasolato ha parlato di un importante carico di elementi che inchioderebbero Muratori. Si parte dalle prove testimoniali: più di una persone presente, nel raccontare alcuni particolari di quanto visto, ha portato elementi che convergono fra le varie testimonianze. Ci sono poi i riscontri telefonici e tecnici. Infine anche le prove balistiche risulterebbero inoppugnabili. Ricordiamo che sono stati esplosi 4 colpi da una pistola automatica. E’ stato rinvenuto anche un coltello sul luogo del delitto.

Nuove prove

Ora emergono nuove prove a carico dell’uomo mentre la corte del Riesame s’è riservata di pronunciarsi ma per la difesa di Brunetto Muratori l’udienza di martedì è andata largamente oltre il previsto. L’obiettivo del legale era ottenere i domiciliari, facendo leva anche sul malore che aveva colpito Muratori in carcere. Dal laboratorio degli specialisti del Ris dei carabinieri sono state estratte molte particelle di polvere da sparo sul giaccone, dentro il borsello, sugli occhiali da sole e sul guinzaglio del cane.

Un quadro già forte

Il quadro delle prove era già forte, la scoperta della polvere da sparo su indumenti e guinzaglio complica ulteriormente il futuro di Muratori.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia