Menu
Cerca
Gastronomia

Nasce Delivery Cucina Mantovana, i piatti della tradizione arrivano direttamente a casa

Nuovo progetto nato da una costola del Festival della Cucina Mantovana.

Nasce Delivery Cucina Mantovana, i piatti della tradizione arrivano direttamente a casa
Cronaca Mantova, 23 Novembre 2020 ore 16:14

Il nuovo progetto, nato da una costola del Festival della Cucina Mantovana, affronta l’emergenza covid con resilienza e punta a diventare un servizio permanente.

I piatti della tradizione arrivano direttamente a casa

Il Festival della Cucina Mantovana, in tempo di covid-19, evolve e arriva a domicilio. E’ in partenza da martedì 24 novembre 2020 il nuovo progetto Delivery Cucina Mantovana, nato da una costola della kermesse gastronomica ospitata all’ex Palabam per otto edizioni e che sarà temporaneamente in pausa. La prossima edizione doveva, infatti, partire a metà gennaio ma l’organizzazione ha già scelto di annullarla.
Da questo stop forzato è nata l’idea: portare a casa dei mantovani gli ottimi piatti della cucina tradizionale mantovana, insieme a un po’ di quel calore che hanno assaporato, negli anni, al Festival. Il Festival della Cucina Mantovana, infatti, è indubbiamente una delle manifestazioni gastronomiche più partecipate e amate della provincia.
Il nuovo servizio di consegna a domicilio non sostituirà il Festival vero e proprio ma, nel tempo, lo affiancherà rimanendo un servizio permanente anche dopo la fine dell’emergenza covid.

Piatti preparati dalle migliori cucine mantovane

I piatti saranno preparati direttamente nelle cucine di alcuni ristoranti e osterie sparsi sul territorio, garantendo così a chi ordina di ricevere pietanze appena cucinate dal ristorante partner più vicino e pronte da mettere in tavola. A disposizione i piatti più amati della nostra tradizione, dal luccio in salsa allo stracotto. Stessa qualità e stesse ricette che i mantovani hanno potuto apprezzare al Festival.
In questa prima fase il servizio sarà disponibile in 8 comuni, ma l’iniziativa è aperta ad altri ristoratori che vorranno aderire e che consentiranno, così, di allargare la rete di consegna. Non è richiesta nessuna spesa ai ristoranti che intendono partecipare.

Le zone coperte

Attualmente le zone coperte sono: Mantova, Porto Mantovano, San Giorgio, Marmirolo, Roverbella, Goito, Curtatone, Roncoferraro, Rivalta sul Mincio e Cerese.

Come funziona

Il servizio sarà operativo dal 24 novembre, ma nel frattempo è già attivo il numero per informazioni e prenotazioni.
Semplice il funzionamento. Si scelgono i piatti preferiti tra quelli disponibili elencati sul sito www.deliverycucinamantovana.it e sulla pagina Facebook. Si ordina via telefono, tutti i giorni da martedì a domenica entro le 17.30, chiamando il numero 347.9816241. Il cibo arriva direttamente a casa tra le 19 e le 20.30 (la domenica anche a pranzo), freschissimo e appena preparato nella cucina del ristorante partner più vicino, pronto da mettere in tavola dopo averlo riscaldato qualche minuto.
Discorso a parte per la pasta fresca e i dolci tipici, che completano la gamma di specialità mantovane, e che sono disponibili solo il sabato con consegna a casa dalle 11 alle 14. La pasta fresca viene consegnata cruda, in comode vaschette sigillate, e può essere cucinata sul momento oppure conservata nel congelatore. Inoltre, si potrà accompagnare i piatti con una bottiglia di Lambrusco Mantovano della Cantina di Quistello.

Piatti originali del Festival della Cucina Mantovana

I piatti sono quelli originali del Festival della Cucina Mantovana, preparati seguendo le ricette custodite dalle realtà del territorio impegnate nella tutela e valorizzazione della tradizione culinaria mantovana. I cibi saranno consegnati insieme alle istruzioni per cucinarli al meglio a casa.
Si potranno ordinare un po’ tutte le specialità tipiche mantovane, insieme a qualche outsider per accontentare tutti i gusti: cotechino, luccio in salsa, stracotto, stinco, costine, pollo arrosto e alette di pollo. A questi si aggiungono le paste fresche della tradizione preparate a mano, che vengono consegnate crude da cucinare subito o congelare: tortelli di zucca, tortelli amari, agnoli, capunsei, passatelli, maccheroni e bigoli al torchio. Infine, i dolci tipici: millefoglie, elvezia, boccioli di torta di rose, salame dolce, sacher, sbrisolona e zabaione.

LEGGI ANCHE:

Trovata una mini serra con piantine di cannabis in un garage VIDEO