Menu
Cerca

Multa da capogiro a un centro scommesse di Mantova: aveva fatto giocare un 16enne

La sala scommesse ha provato a contestare la multa, ma le sue giustificazioni sono state respinte.

Multa da capogiro a un centro scommesse di Mantova: aveva fatto giocare un 16enne
Cronaca Mantova, 01 Febbraio 2019 ore 14:17

Lo scorso mese di ottobre era stato sanzionato per la violazione della normativa che vieta ai minori degli anni 18 l’ingresso nelle sale scommesse, la sua gustificazione non è stata accettata.

Multa da capogiro

Il 19 ottobre 2018, al titolare di un centro scommesse mantovano – nel corso di un servizio disposto dal Questore di Mantova mirato a verificare il rispetto della normativa in materia – era stata elevata la sanzione amministrativa pecuniaria di euro 6700, dopo che i poliziotti avevano individuato all’interno del locale un ragazzo sedicenne intento a scommettere alle “slot machines”. Nei confronti del medesimo gestore era scattata anche un’ordinanza del Questore – in base al Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza – con cui veniva disposta la sospensione immediata dell’attività per quindici giorni.

LEGGI ANCHE: Le ammissioni del professore mantovano arrestato per pedopornografia

Giustificazioni

Il titolare non ha voluto pagare la sanzione in misura ridotta, ma ha inviato delle “giustificazioni” al competente Ufficio dell’Agenzia Dogane e Monopoli, nell’intento di evitare l’applicazione della sanzione pecuniaria. Quest’ultimo Ufficio, però, non ha ritenuto valide le giustificazioni, e ha emanato un’Ordinanza – notificata all’interessato in data di ieri -, con cui si ingiunge allo stesso di versare  l’intero importo della sanzione pecuniaria, per un ammontare di 20.000 euro.

LEGGI ANCHE: Mantovano risparmiato dalla neve

 

Condividi