Crisi lavorativa

La lettera del sindaco Palazzi al fondo Investicorp per non abbandonare i lavoratori della Corneliani

"Le chiedo il mantenimento degli impegni, rifinanziando la Corneliani Spa dei milioni che servono".

La lettera del sindaco Palazzi al fondo Investicorp per non abbandonare i lavoratori della Corneliani
Mantova, 29 Giugno 2020 ore 11:56

Dopo la manifestazione di solidarietà realizzata sabato in piazza a sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori della Corneliani, il sindaco Palazzi ha deciso di scrivere a Investicorp chiedendo un nuovo finanziamento che possa sostenere l’economia dell’azienda senza lasciare a casa nessuno.

Palazzi scrive a Investicorp

Ieri ho formalmente scritto al fondo Investicorp, come annunciato alla manifestazione Corneliani, per chiedere di garantire la continuità aziendale nell’immediato, in attesa di riuscire a realizzare un nuovo assetto azionario. Questa la mia lettera, a nome della Città di Mantova:

“Mr. Hazem Ben Gacem, Co-Chief Executiv Officer Investcorp,

Le scrivo, a nome della Città di Mantova, per chiederLe di non consentire che la Corneliani Spa cessi la sua attività, con conseguenze devastanti per oltre 460 famiglie, più indotto.

Lei, nella visita presso il Comune di Mantova, la ‘Casa’ dei mantovani, ha potuto conoscere l’orgoglio, l’amore per il loro lavoro , per la Corneliani, delle rappresentanti dei lavoratori e delle lavoratrici. In quella occasione, le Sue parole, le Sue promesse, pubbliche, diedero speranza e fiducia ai lavoratori e alla comunità tutta. Ciò che le sto chiedendo è di mantenere fede a quelle parole, sapendo quanto la parola data sia principio d’onore, come ha avuto modo di dichiararmi in più occasioni e anche nel nostro incontro a Londra.

Sono consapevole di quanto le vicende interne, mi riferisco alla difficoltà di governance, le difficoltà del mercato e l’avvento del Covid 19, hanno ulteriormente messo in difficoltà l’azienda. Non dubito in alcun modo che il fondo Investicorp, anche a fronte del basso costo del petrolio, sia nella necessità di rivalutare strategie ed investimenti. Ma tutto ciò non può e non deve determinare un dramma sociale che peserebbe sulla nostra comunità e sulle famiglie mantovane in modo gravissimo.

Come Lei sa, i lavoratori della Corneliani sono in gran parte donne. Sono madri, figlie, sono il futuro della nostra comunità e al tempo stesso la parte più fragile dal punto di vista occupazionale, che dobbiamo tutelare e che intendo tutelare ad ogni costo. Da Sindaco della Città di Mantova Le chiedo di mantenere la parola data a loro e alla nostra Città, alle sue Istituzioni. Sono certo che il fondo sta cercando nuovi investitori per non far chiudere la fabbrica, ma come sa meglio di me, il fattore tempo è determinante .

Per questo Le chiedo il mantenimento degli impegni, rifinanziando la Corneliani Spa dei milioni che servono, almeno cinque, per garantire continuità aziendale offrendo così le settimane in più che servono per addivenire ad un nuovo assetto azionario, che confidiamo possa realizzarsi e dare stabilità e certezza alla Corneliani. Sono pronto a tornare a Londra, anche nelle prossime ore, per chiedere il rispetto degli impegni presi. Rispetto che si deve ai lavoratori Corneliani ed alla Città di Mantova.

Sono certo che tale rispetto dimostrerebbe e confermerebbe le parole che Lei stesso ha più volte ribadito, ossia il valore reputazionale per il fondo che Lei rappresenta. Le chiedo una risposta urgente, consapevole delle difficoltà che anche Lei deve gestire, ma certo che comprenderà la volontà del Sindaco di Mantova di difendere in ogni modo quanto giustamente atteso dalle lavoratrici e lavoratori Corneliani.

Mattia Palazzi
Sindaco di Mantova

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia