Scoperti anche rifiuti pericolosi

La Bassa Lombardia tra discariche abusive e proteste

Una nel Lodigiano, l'altra nel Mantovano: i rifiuti, anche pericolosi, si trovano ovunque.

La Bassa Lombardia tra discariche abusive e proteste
Mantova, 11 Agosto 2020 ore 16:33

Dopo l’incendio avvenuto venerdì scorso a Cascina Belfuggito (in provincia di Lodi), dove una discarica abusiva è stata incendiata costringendo gli abitanti dell’intera zona limitrofa a tenere chiuse le finestre a causa del forte odore di fumo e bruciato, tra i residenti della zona è tornato con forza a farsi sentire il malessere nei confronti dei “residenti abusivi” della Cascina. Ma il problema delle discariche abusive e degli incendi di sostanze anche tossiche non è solo lodigiano: anche in provincia di Mantova questa mattina ne è stata scoperta una in una corte agricola, scoperta che ha portato alla denuncia di tre persone.

Protestano residenti e amministratori

Cascina Belfuggito si trova appena fuori da Sant’Angelo Lodigiano, e venerdì scorso i Vigili del fuoco hanno lavorato per ben 4 ore per spegnere l’ennesimo incendio in quella che ormai è diventata una vera e propria discarica illegale. La cascina nel corso degli ultimi anni è stata abitata a più riprese da famiglie rom non residenti ed è stata sgombrata e ripulita più volte. I residenti della zona ormai sanno che quando queste famiglie se ne vogliono andare, prima di farlo bruciano un po’ di rifiuti accumulati nel corso dei mesi.

Il sindaco ha raccontato che con l’ultimo sgombero erano stati portati via quasi due tonnellate di rifiuti, con 120/130 carcasse di auto e pullman, 300/440 gomme.. ma poi tutto è ricominciato.

“E’ un continuo, abbiamo fatto di tutto: mi sono messo a diretto contatto con tutti gli organi, dalla prefettura, alla questura, alla Procura, alle associazioni caritatevoli, le abbiamo prese in considerazioni tutti.

Il percorso di reinserimento sociale risulta insostenibile, dai 30/40mila euro all’anno a persona, quasi 600mila euro all’anno per il comune di Sant’Angelo: una soluzione insostenibile, risolvibile con un intervento del Ministero degli interni e degli esteri.”

Discarica abusiva nel Mantovano

Roncoferraro: è qui che un’altra discarica abusiva sorgeva nella Bassa Lombardia, in provincia di Mantova. Denunciato un pregiudicato di 66 anni, proprietario del terreno dove è stata scoperta la discarica abusiva: lì sono stati trovati rifiuti speciali e pericolosi ammassati senza autorizzazione. Si trattava di parti di automobili, gomme, fusti di oli e scarti di lavorazioni edili: ora l’intera area è stata messa sotto sequestro. Denunciata anche una coppa residente nel campo rom di Mantova, giunta sul posto proprio mentre veniva effettuato il controllo dei Carabinieri, per scaricare illegalmente ulteriori rifiuti.

 LEGGI ANCHE: Discarica abusiva in fiamme in una cascina a Sant’Angelo FOTO e VIDEO

Corte agricola trasformata in discarica abusiva: denunciate 3 persone VIDEO

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia