Su disposizione del Questore di Mantova

Immigrazione clandestina: pluripregiudicato irregolare espulso e rimpatriato

Emessi anche 5 ordini di allontanamento dal territorio nazionale e 29 revoche di permessi di soggiorno.

Immigrazione clandestina: pluripregiudicato irregolare espulso e rimpatriato
Mantova, 20 Settembre 2020 ore 11:03

Lotta all’immigrazione clandestina: un pluripregiudicato irregolare espulso e rimpatriato, 5 ordini di allontanamento e 29 revoche di permessi di soggiorno.

Lotta all’immigrazione clandestina

Nei giorni scorsi, nell’ambito di una più vasta e specifica attività effettuata dall’Ufficio Immigrazione della Questura, relativa alla verifica ed al controllo dei Titoli di Soggiorno e delle singole posizioni giuridiche di cittadini extracomunitari i quali sono risultati essere sottoposti a procedimenti penali per varie tipologie di reato, nei confronti di M.K.C. cittadino tunisino di 24 anni, fermato e controllato – nell’ambito dei consueti servizi interforze di prevenzione e repressione dei reati, con l’ identificazione di persone sospette gravitanti nel Centro storico e nei quartieri periferici di Mantova – il Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori ha emesso un Decreto di trattenimento ai fini della sua Espulsione dall’Italia.

A seguito degli accertamenti effettuati mediante l’interrogazione alla Banca Dati del Ministero dell’Interno per verificare l’attualità del titolo di soggiorno, costui è infatti risultato clandestino sul territorio nazionale, con a carico numerosi precedenti, tra i quali: ricettazione, immigrazione clandestina e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale sulla propria identità personale.

M.K.C., quindi, è stato immediatamente scortato dagli Agenti dell’Ufficio Immigrazione della Questura al Centro per i Rimpatri (C.P.R.) di Bari – Palese, in attesa di essere imbarcato nel più breve tempo possibile su un volo per Tunisi.

Gli altri provvedimenti

Sempre nell’ambito di questa operazione, il Questore Sartori ha emesso, inoltre, i seguenti ulteriori provvedimenti, previsti dalle normative che regolano l’ingresso ed il soggiorno dei cittadini stranieri in Italia:

  • 5 Decreti di allontanamento dal Territorio Nazionale nei confronti di altrettanti cittadini extracomunitari con precedenti penali e/o di Polizia presenti illegalmente nel nostro Paese, con intimazione ad uscire dall’Italia nel termine perentorio di 7 giorni.
  • 29 Revoche di Permesso di Soggiorno nei confronti di cittadini extracomunitari già in possesso di validi Titoli di soggiorno ma che, per vari motivi – tra i quali quello di aver commesso reati di diversa tipologia, ostativi al proseguo della loro regolare permanenza in Italia – si è resa necessaria la revoca dei Permessi di Soggiorno, non possedendo più i requisiti per soggiornare legalmente sul nostro Territorio Nazionale e nei Paesi Schengen. Costoro, ora, hanno a disposizione 15 giorni per far rientro in Patria: in caso contrario, trascorso il termine loro accordato, verranno espulsi e rimpatriati forzatamente.

“Cosi come a riguardo delle infiltrazioni da parte della criminalità mafiosa nelle attività economiche della nostra Provincia, allo stesso modo l’attenzione nei confronti della criminalità comune, in particolare quella di tipo predatorio, nonché dell’immigrazione clandestina e dei reati che ad essa sono collegati, rappresenta per le Forze dell’Ordine una priorità assoluta, proprio perché questi fenomeni delinquenziali si manifestano con componenti delittuose particolarmente odiose, che spesso incidono direttamente sulla tranquillità dei cittadini – ha evidenziato il Questore della Provincia di Mantova, Paolo Sartori –. Pertanto, l’applicazione concreta e sistematica delle Misure di Prevenzione Personali e dei Provvedimenti di allontanamento dal Territorio Nazionale di soggetti devianti ci consente di estirpare dal contesto criminale quei personaggi che delle attività delinquenziali hanno fatto la loro unica fonte di sostegno, oltre che la caratteristica principale del loro sistema di vita, e di evitare che possano radicarsi sul nostro territorio soggetti pregiudicati, spesso privi del necessario Titolo per soggiornare nel nostro Paese, i quali, con i loro comportamenti, destano particolare allarme sociale e compromettono la civile convivenza”.

Percosse e lesioni a moglie e figlia: il Questore ammonisce marito violento

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia