Solferino

Gemelli accoltellati in piazza da un cugino: il regolamento di conti finisce nel sangue

Entrambi i 36enni di origine albanesi sono stati immediatamente soccorsi: quadro clinico molto grave per uno dei due.

Gemelli accoltellati in piazza da un cugino: il regolamento di conti finisce nel sangue
Viadana, 26 Settembre 2020 ore 10:17

Entrambi i fratelli 36enni, di origine albanese, presentavano profonde ferite di arma da taglio: uno, in condizioni molto gravi, è ricoverato al Poliambulanza di Brescia; l’altro si trova all’ospedale di Castiglione delle Stiviere.

Gemelli accoltellati da un cugino

E’ accaduto a Solferino, intorno alle 18.50 di venerdì 25 settembre, quando i presenti hanno chiamato il 118 per chiedere l’immediato intervento dei soccorsi. Sul posto sono giunte tre ambulanza e un’auto medica alle quali si è aggiunto anche un’eliambulanza. A terra due gemelli, accoltellati ripetutamente da un loro cugino, che è fuggito lasciandoli a terra agonizzanti. La situazione, soprattutto per uno dei due fratelli, è parsa sin da subito molto grave per via delle profonde ferite all’addome. Entrambi sono stati ricoverati.

La dinamica

Secondo i testimoni i due gemelli si trovavano in un bar del paese quando da un’auto è improvvisamente sceso il parente che li ha colpiti in piazza Marconi, dopo averli invitati ad avvicinarsi. Una dinamica che porterebbe a ipotizzare un regolamento di conti. L’uomo si è dato alla fuga ma è stato arrestato. Sull’aggressione stanno indagando i carabinieri della comando di Castiglione delle Stiviere.

Consegnata la Medaglia d’Onore al signor Pagani, sopravvissuto a un campo di concentramento

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia