Cronaca
Indaga la Polizia

Donna sgozzata in casa: un "giallo" inestricabile

Gli inquirenti attendono l'esito dell'autopsia per capire l'esatta dinamica dell'accaduto. Il fidanzato aveva dato una versione credibile.

Donna sgozzata in casa: un "giallo" inestricabile
Cronaca Mantova, 20 Novembre 2021 ore 12:39

E' morta la donna trovata sgozzata in casa sua, gli inquirenti adesso potrebbero avanzare sospetti anche sul fidanzato.

Ritrovata dal fidanzato

Proprio lui l'aveva trovata, ed aveva allertato i soccorsi, rientrando da una cena in cui i due si erano recati insieme: avevano però litigato di brutto e lei se n'era andata infuriata. Lui no, era rimasto lì ancora per poi fare ritorno in seguito a casa. Una volta arrivato, questo secondo la prima ricostruzione effettuata dagli inquirenti ascoltando la sua versione, la terribile scoperta. La fidanzata era riversa in una pozza di sangue con un profondo taglio alla gola. Aggressione? Tentato omicidio? Oppure un suicidio non completamente riuscito? Tutte ipotesi al vaglio della Squadra Mobile di Mantova che ha in capo le indagini. Inizialmente sembrava che la donna fosse sì grave ma non in pericolo di vita. L'aspettativa giustificata degli inquirenti era quindi quella di attenderne la guarigione per farsi raccontare l'accaduto. Poi invece le sue condizioni sono peggiorate ed è morta. Quindi questo tragico mistero se ne andrà con lei senza trovare soluzione?

Le risposte dell'autopsia

Forse, ma forse no: gli esami dell'autopsia potrebbero rivelare dettagli importanti sulla reale dinamica del decesso.

La Polizia per il momento non esclude nulla. Non è stato diramato neppure se ci fossero armi da taglio trovate sul pavimento dell'appartamento oppure no. La presenza di un coltello a terra, infatti, potrebbe lasciar presupporre il tentativo di suicidio, in caso contrario qualcuno avrà rimosso (portato via) la lama: perché? Per nascondere tracce? Di sicuro, comunque, al momento il fidanzato rientra tra i sospettati non foss'altro che per il fatto di essere stato tra gli ultimi a vederla viva e perché lui stesso ha  rinvenuto il corpo. Va anche detto però che la versione fornita dall'uomo alla Polizia subito dopo il fattaccio aveva trovato riscontri ed era sembrata affidabile. E quindi? Il caso si complica. L’esito dell’esame autoptico, compiuto all'ospedale Carlo Poma, non si saprà prima di alcuni giorni e sarà fondamentale per fare chiarezza. Comunque le indagini, affidate alla Polizia di Stato (Squadra Mobile della Questura di Mantova) non hanno ancora chiuso il caso della donna sgozzata in casa sua e ritrovata dal fidanzato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Caffè senza mascherina: chiuso un bar