Possibile overdose

35enne trovato senza vita in una pozza di sangue nel suo appartamento

L'uomo aveva numerosi precedenti alle spalle tra cui una condanna per l'aggressione ai familiari della ex compagna.

35enne trovato senza vita in una pozza di sangue nel suo appartamento
Cronaca Mantova, 21 Luglio 2021 ore 10:35

Nel pomeriggio di ieri, martedì 20 luglio 2021, i sanitari e i Carabinieri hanno fatto un macabro ritrovamento in un appartamento di San Giorgio Bigarello, trovando senza vita il corpo di un uomo di 35 anni, probabilmente deceduto per overdose.

Trovato senza vita in casa

Gli amici non lo sentivano da giorni, non rispondeva più nemmeno al telefono e la situazione era molto strana: con il presentimento che potesse essere successo qualcosa, quando neppure al citofono aveva risposto, è stato lanciato l'allarme.

Così nel pomeriggio di ieri, dopo le 17, i Vigili del fuoco di Mantova sono intervenuti in via Cavour 7 a San Giorgio Bigarello per aprire la porta dell'appartamento dove A.G., 35enne pregiudicato di origine serba viveva.

Ci sono voluti pochi istanti prima di trovare il suo corpo riverso a terra in una pozza di sangue.

L'intervento dei Carabinieri, possibile overdose

Dopo il ritrovamento della salma sono stati chiamati i Carabinieri di San Giorgio Bigarello di di via Chiassi che con diverse vetture si sono presentate in via Cavour per effettuare i necessari rilievi terminati i quali la salma dell'uomo è stata trasportata alle camere mortuarie del Poma.

Sul caso indagano ora gli inquirenti, ogni ipotesi è per il momento aperta anche se la più probabile è che si sia trattato di overdose. Il 35enne potrebbe essersi sentito male dopo aver assunto dello stupefacente e, cadendo, aver battuto la testa ferendosi prima di morire.

Non pare ci siano segni di colluttazione o di lotta e la porta dell'appartamento era chiusa dall'interno, indizi che sembrano escludere una morte violenta.

Aveva commesso diversi reati

Il 35enne era già conosciuto dalla giustizia: aveva numerosi precedenti penali ed era stato anche condannato per aver aggredito alcuni familiari della ex compagna che, a sua volta, aveva sporto denuncia poi ritirata.

Lunedì mattina un altro uomo trovato morto

Nella mattinata di lunedì 19 luglio un altro uomo, questa volta un senza fissa dimora di 49 anni, è stato trovato privo di vita in una cabina dell'Enel a Suzzara. In quel caso la causa della morte pare sia stata un malore fata. (CLICCA QUI per leggere la notizia)