Tragedia silenziosa

Clochard trovato morto in una cabina dell'Enel a Suzzara

L'uomo è deceduto a causa di un malore: a dare l'allarme un altro senza fissa dimora.

Clochard trovato morto in una cabina dell'Enel a Suzzara
Cronaca Mantova, 20 Luglio 2021 ore 09:49

Nella mattinata di lunedì 19 luglio 2021, verso le 9.30, un uomo di 49 anni è stato trovato morto a Suzzara in via Europa.

Il macabro ritrovamento

La chiamata al 118 è avvenuta alle 09.36: immediatamente sul posto, proprio in una cabina Enel situata a Suzzara vicino alla rotonda tra via Europa, via Mitterrand e via Iotti, non lontano dal centro commerciale Po, si sono presentate un'ambulanza e un'auto medica.

Purtroppo i soccorso e i tentativi di rianimare il 49enne sono stati inutili: l'uomo è stato dichiarato deceduto dal medico di turno.

Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri di Gonzaga, per ricostruire l'accaduto. Secondo le prime informazioni però si sarebbe trattato di un malore fatale che non ha lasciato alcuno scampo al clochard.

L'allarme e l'identificazione

Il corpo ritrovato è quello di Gennaro Sabatino, senza fissa dimora di 49 anni, nato a Torre Annunziata (Napoli) dove tutt'ora risiedono alcuni famigliari, ormai da tempo conosciuto a Suzzara dove per un periodo aveva lavorato saltuariamente. A lanciare l'allarme un compagno di Sabatino, un altro fissa dimora che, accortosi del malore del 49enne, ha provato a soccorrerlo chiamando il 118, purtroppo invano.

Disposta l'autopsia

Il corpo di Sabatino è stato trasportato nelle camere mortuarie dell'ospedale Montecchi di Suzzara e il magistrato di turno ha disposto un'ispezione cadaverica che ha appurato che la causa della morte è stata un malore, probabilmente un arresto cardiaco, a causa del quale Gennaro perdendo i sensi sarebbe caduto sbattendo la testa contro il gradino interno della cabina Enel utilizzata come riparo di fortuna.