Attualità
Mantova

Risparmio energetico: 23 milioni di investimenti in 15 anni

Ok alla proposta presentata da Tea Reteluce e da Sauber per lavori e gestione degli impianti

Risparmio energetico: 23 milioni di investimenti in 15 anni
Attualità Mantova, 22 Settembre 2022 ore 09:50

Mercoledì 21 settembre 2022 nella seduta di giunta l’amministrazione comunale del sindaco Mattia Palazzi ha approvato e dichiarato la pubblica utilità della proposta di affidamento mediante project financing per gli interventi di adeguamento normativo e miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti termici ed elettrici degli immobili comunali.

La proposta di Tea Reteluce e Sauber

L’associazione temporanea d’impresa costituita da Tea Reteluce e Sauber Srl ha presentato una proposta per la realizzazione di una serie di interventi finalizzati alla riqualificazione energetica degli impianti termici ed elettrici degli immobili comunali e la successiva concessione del servizio di gestione calore per la durata di 15 anni.

Tale proposta prevede tra le voci di investimento migliorativo principalmente:

  • interventi di ottimizzazione sugli impianti termici
  • sostituzione di centrali termiche al Teatro Bibiena e Palazzo Te
  • interventi di adeguamento normativo delle centrali termiche
  • sostituzione di serramenti e coibentazione delle pareti
  • installazione di impianti fotovoltaici e impianti per il solare termico su edifici comunali
  • sostituzione corpi illuminanti con impianti a led

La proposta prevede, inoltre, la manutenzione ordinaria di impianti termici ed elettrici, la fornitura di energia termica ed elettrica.

La sede di Tea, in via Taliercio a Mantova
La sede di Tea, in via Taliercio a Mantova

In 15 anni 23 milioni di euro

La proposta economica prevede in 15 anni un pagamento di 23 milioni di euro così suddivisi:

  • primo anno: un milione e 406mila euro
  • secondo anno: un milione e 632mila euro
  • dal terzo al quindicesimo anno: un milione e 536mila euro all'anno

I canoni comprendono dunque tutti i servizi e gli interventi elencati e dal secondo anno in poi anche l’ammortamento degli investimenti effettuati che ammonta a 336.000 euro anno. Con riferimento ai sensibili incrementi dei prezzi registrati nel 2021 e nel corso del 2022, i canoni per la fornitura dell’energia saranno rivalutati nell’ambito delle previsioni di bilancio.

"Risparmio energetico e meno spese"

"La proposta ci permette - ha spiegato il vicesindaco Giovanni Buvoli - da un lato di mettere in sicurezza, di ammodernare tecnologicamente e di riqualificare i nostri impianti di climatizzazione ed illuminazione interna degli edifici e dall’altro ci garantisce minori costi di gestione per le spese di manutenzione degli impianti e per il consumo di energia per farli funzionare, un obiettivo importante specialmente in questo momento storico di grandi aumenti dei costi energetici. I lavori di efficientamento energetico si inseriscono nell’azione più ampia di politica ambientale promossa dalla nostra amministrazione, volta alla riduzione dell’utilizzo dei combustibili fossili e ad una maggiore sostenibilità ambientale”.

Come prevede la normativa sui project financing ora questa proposta verrà messa a gara aprendosi anche ad altri soggetti interessati che potranno avanzare offerte ulteriormente migliorative.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter