Cronaca
Mantova

C'è il blitz: 30 grammi di cocaina in un capannone abbandonato

Lo stupefacente trovato da polizia locale e polizia di stato. Nello stabile si erano accampate tre persone

C'è il blitz: 30 grammi di cocaina in un capannone abbandonato
Cronaca Mantova, 21 Settembre 2022 ore 09:39

Il rinvenimento dopo alcuni giorni di osservazioni e appostamenti delle forze dell'ordine.

Gli appostamenti preventivi

In relazione ad alcune segnalazioni ricevute, gli uomini della polizia di stato e della polizia locale di Mantova negli ultimi giorni hanno eseguito mirati servizi di osservazione in uno stabile abbandonato alla periferia cittadina, riscontrando la presenza di alcuni individui che, verosimilmente, si erano accampati sul posto.

Scatta il blitz

Pertanto, nella giornata di martedì 20 settembre 2022, alle prime ore dell’alba, gli uomini della Squadra mobile e della polizia locale di Mantova, unitamente alle unità cinofile della Questura di Bologna, hanno espletato un servizio straordinario di controllo presso lo stabile in questione.

Il servizio ha effettivamente acclarato quanto osservato: all’interno dell’area sono stati individuati tre soggetti di origine tunisina, tutti irregolari sul territorio nazionale, uno dei quali già conosciuto alle forze dell’ordine perché segnalato più volte per reati inerenti al traffico di sostanze stupefacenti.

Nelle intercapedini 30 grammi di cocaina

Gli agenti, inoltre, effettuato un attento e capillare controllo del complesso e, anche grazie al prezioso aiuto dell'unità cinofila antidroga impiegata, hanno rinvenuto 30 grammi di cocaina, accuratamente occultata in alcune intercapedini presenti nel compound. La droga, confezionata in 42 dosi già pronte per essere immesse sul mercato locale, avrebbe fruttato più di 2mila euro agli spacciatori.

La sostanza stupefacente è stata pertanto sequestrata, mentre a carico dei tre soggetti irregolari sono state avviate le pratiche di espulsione dal territorio nazionale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter