Mantova

Le opere dei Gonzaga perdute nel naufragio: c'è lo spettacolo storico-teatrale

Ecco "Appunti di un naufragio": la storia delle opere dei Gonzaga naufragate mentre arrivavano in Inghilterra dopo essere state vendute

Le opere dei Gonzaga perdute nel naufragio: c'è lo spettacolo storico-teatrale
Pubblicato:

Ecco la rassegna teatrale curata da Palazzo Ducale: stasera, venerdì 7 giugno 2024, va in scena lo spettacolo "Appunti di un naufragio".

La rassegna teatrale curata da Palazzo Ducale

“Il Ducale in Scena” è il titolo della rassegna teatrale che si svolgerà a Palazzo Ducale di Mantova nelle serate di venerdì 24 maggio 2024, venerdì 7 giugno 2024, venerdì 21 giugno 2024 e venerdì 28 giugno 2024 e nel pomeriggio di domenica 23 giugno 2024.

Nella Sala dei Fiumi, adiacente al Giardino Pensile, si terranno cinque spettacoli variamente ispirati alla storia di Palazzo Ducale e dei Gonzaga. Un modo per vivere una serata o un pomeriggio di convivialità al museo.

Tutti i venerdì sera in programma il ritrovo sarà presso il Cortile d’Onore alle 20 per un cocktail di benvenuto. Alle 20.30 in punto in Sala dei Fiumi inizieranno gli spettacoli – della durata compresa tra i 60 e i 75 minuti – ideati ciascuno da una diversa compagnia teatrale. Domenica 23 giugno lo spettacolo, rivolto alle famiglie, si svolgerà alle 17.

Lo spettacolo in programma oggi: "Appunti di naufragio"

In programma per oggi, venerdì 7 giugno 2024, c'è “Appunti di naufragio”, uno spettacolo di prosa con tre attori in scena a cura degli allievi della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Milano. Con la drammaturgia di Gianluca Bonzani e la regia di Arianna Sorci, si viene catapultati nel 1627, quando in una delle sale di Palazzo Ducale tre uomini stanno firmando una ricevuta di vendita. I loro cognomi sono Gonzaga, Nijs e Stuart.

Il duca Vincenzo II Gonzaga ha fatto i suoi calcoli: vendere la “Celeste Galeria”, pinacoteca-orgoglio della casata, lo avrebbe aiutato a saldare i debiti di anni di scialacquo, arruolare un esercito e ricomporre il suo prestigio. Pochi giorni dopo, decine di navi, piene di opere dei più grandi pittori rinascimentali, salpano da Venezia in direzione dell’Inghilterra, davanti alle cui coste una di queste naufragherà. Due ricercatori-narratori si addentrano in questa storia, nel tentativo di ricostruire l’identità perduta di una di queste tele.

"Nel museo storia e società si intrecciano"

“Il museo è anche un luogo di incontro – afferma il direttore di Palazzo Ducale Stefano L’Occaso – dove storia e società si intrecciano. Abbiamo piacere a confermare la modalità di programmazione culturale adottata già l’anno scorso per la realizzazione della felice rassegna musicale «Risonanze Ducali», aprendoci alle proposte di artisti ed esperti di discipline teatrali, senza alcun vincolo di provenienza territoriale con la sola necessità di proporre ai nostri abbonati, ai visitatori e alla cittadinanza mantovana spettacoli di qualità.

"È un modo insolito ma efficace - conclude L'Occaso - per entrare in risonanza con quel ricchissimo contenitore di storie che è Palazzo Ducale di Mantova".

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali