L'esplosione

Disinnescate le bombe ritrovate a Marcaria, le immagini e il filmato dell'intervento degli artificieri

Le operazioni di bonifica sono state portate a termine nella cava di Medole

Disinnescate le bombe ritrovate a Marcaria, le immagini e il filmato dell'intervento degli artificieri
Pubblicato:

Sono stati fatti brillare ieri i due ordigni della Seconda Guerra Mondiale ritrovati a Marcaria in provincia di Mantova. Le due bombe d'aereo sono state disinnescate a Medole. Guarda il filmato:

Disinnescate le bombe ritrovate a Marcaria

È stata portata a termine ieri, domenica 24 marzo, a Medole la complessa attività di bonifica delle bombe ritrovate a Marcaria. Si tratta di due bombe d’aereo risalenti al 2° conflitto mondiale fatte brillare dagli artificieri dell’Esercito Italiano, in forza al 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona.

I residuati bellici del peso di 500 libbre l’uno (pari a circa 227 chili),contenenti 144 chili di esplosivo ad alto potenziale, sono stati rinvenuti in ottimo stato di conservazione e ancora attivi, durante i lavori di bonifica sistematica all’interno di un’area agricola situata nelle adiacenze della linea ferroviaria Piadena-Mantova nel comune di Marcaria, in provincia di Mantova.

Tutte le immagini delle operazioni

Le operazioni di messa in sicurezza dell’ordigno sono state eseguite grazie alla sinergia di tutti i soggetti istituzionali coinvolti, diretti e coordinati dalla Prefettura di Mantova.

Foto 1

Foto 1 di 2

Operazioni preliminari al despolettamento

Foto 2

Foto 2 di 2

Montaggio chiave a razzo per rimozione spolette

Al fine di garantire un'adeguata cornice di sicurezza, durante le operazioni di rimozione dei sistemi d’innesco, effettuate dalle ore 9.00 alle 12, è stato interdetto il traffico stradale sulla SS10 e le adiacenti strade comunali per un raggio di 821 metri a far centro dalla zona di rinvenimento. Successivamente gli artificieri, scortati dalle Forze di Polizia, hanno provveduto al trasferimento degli ordigni presso la cava di Medole, dove sono stati fatti brillare. Le operazioni di bonifica sono terminate alle ore 17.30.

Foto 3

Foto 1 di 4

Movimentazione ordigno disinnescato

Foto 4

Foto 2 di 4

Caricamento ordigno su autocarro

Foto 5

Foto 3 di 4

Predisposizione circuito esplosivo

Foto 6

Foto 4 di 4

Brillamento dell’ordigno

Neutralizzati 727 ordigni bellici

Nel corso del 2023, gli artificieri della 132esima Brigata corazzata “Ariete”, hanno provveduto a neutralizzare 727 ordigni bellici risalenti al I° e II° Conflitto Mondiale, dimostrando grande efficienza e preparazione.

L’Esercito Italiano, grazie alla versatilità professionale dei propri reparti, interviene quotidianamente a favore dei cittadini per la bonifica del territorio da residuati bellici.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali