Attenzione

Continua il rischio salmonella, richiamati lotti di salame mantovano

L'allerta è stata diramata dal Ministero della Salute, il marchio interessato è Salumificio Cattini di Suzzara

Continua il rischio salmonella, richiamati lotti di salame mantovano
Pubblicato:
Aggiornato:

I principali veicoli di infezione sono l’acqua e i cibi contaminati. Gli alimenti considerati più a rischio, come indicato dall’Istituto Superiore di Sanità, sono le uova crude o poco cotte e i loro derivati ma anche la carne.

Salmonella nel salame mantovano

Nuovo annuncio di rischio salmonella diramato dal Ministero della Salute sul portale dedicato alla tutela della salute dei consumatori. Dopo quello sulla salsiccia, questa volta il richiamo riguarda un salame mantovano prodotto dal marchio Cattini di Suzzara, in provincia di Mantova.

Il motivo indicato sull’avviso di richiamo è il rischio per la salute dei consumatori per la presunta presenza di salmonella nel prodotto. La confezione interessata è quella da 400/500 grammi circa e fa parte del seguente lotto:

  • 22/02/24 con la data di scadenza 120 giorni dalla data di scadenza

Il salame richiamato è prodotto dall’azienda Salumificio Cattini srl con marchio di identificazione IT 1254 LOA e stabilimento di produzione a Suzzara in viale Zonta 43.

Altri 6 lotti richiamati

In data odierna, martedì 2 luglio 2024, è arrivato l'avviso di altri sei lotti di salame mantovano a nome Salumificio Cattini, ritirati sempre per sospetta tossinfezione da salmonella. Nello specifico ecco i lotti interessati dal richiamo:

  • Lotto 10/05/2024 IT 1254LOA confezione da 1 kg circa
  • Lotto 03/05/2024 IT 1254 LOA confezione da 1 kg circa
  • Lotto 03/05/2024 IT 1254 LOA confezione da 1,2 kg circa
  • Lotto 06/06/2024 IT 1254 LOA confezione da 1,2 kg circa
  • Lotto 070324 IT 1254 LOA pesi diversi
  • Lotto 070324 IT 1254 LOA confezione da 400/500 grammi

Un altro caso nel salamino di Ariccia

Interessato dal richiamo per presenza di salmonella è anche un lotto di salamino dolce a marchio Azzocchi Roberto srl, azienda nota per la vendita nella produzione e vendita della Porchetta di Ariccia IGP. La confezione è quella da 200 grammi circa e fa parte del lotto:

  • 113SD con la data di scadenza 07/10/2024

Il salame richiamato è prodotto dall’azienda Azzocchi Roberto srl con marchio di identificazione CE IT 9 2506 LP e stabilimento di produzione a Ariccia, in provincia di Roma in via Vallericcia 18.

Il prodotto interessato dal richiamo

Non consumare i prodotti

A scopo precauzionale, si raccomanda di non consumare i prodotti con i numeri di lotto e i termini minimi di conservazione sopra indicati.

Le consumatrici e i consumatori eventualmente in possesso dei prodotti richiamati possono restituirli al punto vendita d’acquisto o al Servizio igiene degli alimenti e nutrizione della ASL locale.

Che cos’è la salmonella

Il batterio del genere salmonella, è il più comunemente isolato nei casi di infezioni trasmesse dagli alimenti. È presente in natura con oltre 2000 varianti, anche se i ceppi più diffusi nell’uomo sono la “salmonella enteritidis” e la “salmonella typhimurium”.

È possibile suddividere le infezioni provocate da questo agente batterico in due forme: tifoidee e non tifoidee. Le prime, come suggerisce il nome, provocano nell’uomo la febbre tifoide, mentre le secondo sono una delle cause più frequenti di intossicazioni alimentari nel mondo industrializzato.

I principali veicoli di infezione sono l’acqua e i cibi contaminati. Gli alimenti considerati più a rischio, come indicato dall’Istituto Superiore di Sanità, sono le uova crude o poco cotte e i loro derivati; il latte crudo e i suoi derivati; la carne, soprattutto se poco cotta, e i suoi derivati; le salse e i condimenti per le insalate; i preparati per dolci e creme; la frutta e la verdura contaminate durante il taglio.

I principali sintomi dell’infezione da salmonella sono i disturbi del tratto gastrointestinale come il dolore addominale, la nausea, il vomito e la dissenteria, che possono anche essere accompagnati da febbre.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali