SCUOLA E CORONAVIRUS

Tablet per gli studenti delle famiglie più indigenti: a consegnarli ci pensano i Carabinieri

I tablet sono stati donati dalle scuole affinché gli studenti possano seguire le lezioni online.

Tablet per gli studenti delle famiglie più indigenti: a consegnarli ci pensano i Carabinieri
Scuola Viadana, 20 Aprile 2020 ore 09:39

Severi controlli dei Carabinieri, per far rispettare le recenti regole relative ai divieti di movimento per evitare il contagio da Coronavirus, ma anche assistenza e solidarietà.

I Carabinieri consegnano i tablet agli alunni

Ieri, ad esempio, i Carabinieri della Stazione di Viadana e Sabbioneta, dopo essere stati contattati dai colleghi di Parma, hanno provveduto personalmente alla consegna di un paio di tablet a due studenti residenti nel territorio viadanese e sabbionetano, donati dalla scuola superiore che frequentano a Parma. Infatti i tablet sono in questo periodo più che mai indispensabili per seguire le lezioni online tenute a distanza dai professori, e diversi istituti ne hanno donato qualcuno, come in questo caso, alle famiglie con maggiori difficoltà economiche, per sostenerli nelle spese in questo momento emergenziale.

Scambio di tablet tra i Carabinieri

Cosi i Carabinieri di Viadana, nella mattinata di ieri, prima si sono incontrati con i colleghi parmensi a Sorbolo, dove hanno ricevuto i due apparecchi elettronici, poi sono tornati nella loro giurisdizione presso le abitazioni dei giovani studenti per consegnarglieli.
I militari della Compagnia di Viadana sono a disposizione per svariati servizi al cittadino; sono infatti numerose le iniziative promosse dall’Arma finalizzate a sostenere le fasce più deboli della popolazione in questo periodo emergenziale.

TORNA ALLA HOME