Scuola
scuola

Studenti in classe dal 9 dicembre, per 12 giorni: pressioni da Italia Viva e 5 Stelle

Inizia a farsi forte l'ipotesi di un ritorno in aula il 9 dicembre ma gli esperti non sono concordi. Galli: "Pessima idea, slogan politico".

Studenti in classe dal 9 dicembre, per 12 giorni: pressioni da Italia Viva e 5 Stelle
Scuola Mantova, 25 Novembre 2020 ore 14:38

Non dal 4 ma dal 9. Si fa sempre più forte il fronte di chi, all’interno del Governo e della maggioranza, insiste per il ritorno in aula degli studenti. Un ritorno che, se fosse confermato, durerebbe nemmeno due settimane.

Tornare in classe a dicembre: ipotesi 9

Il Presidente Giuseppe Conte non ne aveva fatto mistero: a Roma si lavora “per permettere il ritorno in classe prima di Natale”. Come riporta Prima Saronno, il Ministro all’istruzione Lucia Azzolina aveva subito rilanciato. Ora sembra delinearsi anche una data, diversa da quella del 4 dicembre 2020 ipotizzata ieri. Quella del 9, l’indomani dell’Immacolata. Oggi pomeriggio il tema dovrebbe essere sul tavolo dell’incontro con i sindaci delle Città Metropolitane. Da risolvere però il problema del trasporto pubblico, già individuato come causa dei contagi emersi nelle scuole dopo la riapertura di settembre e tra gli punti deboli, se non il più debole, del rientro a scuola dopo l’estate. Al suo fianco Azzolina, oltre al Ministro per la Salute Roberto Speranza, avrebbe anche la componente di Italia Viva a premere per un ritorno in classe degli studenti di medie e superiori.

Esperti discordi

Mentre la politica sembra trovare un accordo, tecnici ed esperti hanno pareri diversi. Dal presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Franco Locatelli arriva un primo via libera in quanto la scuola contribuirebbe “in modo assolutamente marginale alla curva di trasmissione“, e con il suo anche quello di Alberto Villani, membro del Comitato Tecnico Scientifico: “Ciò che rappresenta un problema – ha dichiarato a SkyTg24 –  è quanto avviene fuori dalle scuole”.

Di avviso diametralmente opposto Massimo Galli, Direttore del Reparto di Malattie Infettive dell’ospedale Sacco di Milano:

“Un’eventuale riapertura delle scuole il 9 dicembre? Una pessima idea, uno slogan politico. Riaprire e poi chiudere per le vacanze, in un periodo come questo. E i problemi dei trasporti sono stati risolti? Sarebbe più serio riaprire direttamente a gennaio”.

LEGGI ANCHE:

Scuole, si riapre a dicembre? Il Governo ci pensa