Idee & Consigli
idee dalla sicilia

Il pistacchio verde di Bronte, quali sono le sue caratteristiche?

Il pistacchio verde di Bronte, quali sono le sue caratteristiche?
Idee & Consigli 18 Marzo 2022 ore 07:00

Tra i prodotti italiani e siciliani più amati e apprezzati nel mondo, c'è il pistacchio verde di Bronte DOP. Il suo utilizzo, nella cucina casalinga e in quella industriale, lo ha fatto diventare in poco tempo uno tra gli ingredienti principe di molte ricette.

La vendita online di pistacchio di Bronte DOP è cosa di tutti i giorni, ma non tutti sono a conoscenza di quali sono i negozi online dove è bene fare questa tipologia di acquisto. Per chi vuole andare a colpo sicuro, e vuole allo stesso tempo acquistare dei prodotti di altissima qualità, può visitare il negozio online di dallasicilia.com. Sugli scaffali virtuali di questo vero e proprio negozio specializzato sulla cucina tradizionale siciliana, oltre al pistacchio di Bronte DOC sono presenti formaggi e prodotti artigianali gustosi e ideali per ogni tipologia di occasione. Un aperitivo con amici, una cena romantica o il pranzo della domenica sono momenti perfetti per gustare i prodotti che questa regione può offrire.

Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche che lo rendono unico e così tanto richiesto.

Dove viene coltivato?

Il pistacchio di Bronte è innanzitutto un presidio Slow Food coltivato nell'omonima cittadina che si trova nella provincia di Catania, nelle vicinanze del vulcano Etna. Sono circa 5000 i produttori locali che si prendono cura di questa coltura così tanto amata e consumata nel mondo. Non a caso il pistacchio viene definito Oro Verde. Tra l'altro rispetto a tante altre coltivazioni, quella del pistacchio di Bronte ha caratteristiche davvero uniche nel proprio genere partendo dalla raccolta che viene effettuata non ogni anno, bensì ogni due anni.

Questo particolare accorgimento contribuisce a esaltare ulteriormente la sua bontà rendendo il pistacchio prezioso. Naturalmente un contributo indispensabile viene offerto dal contesto in cui avviene la coltivazione perché ci sono le caratteristiche ottimali partendo dal clima mite e il suolo capace di drenare perfettamente gli eventuali ristagni di acqua e di qualsiasi altro liquido.

Infatti è stato riscontrato che è impossibile coltivare un pistacchio di qualità qualora il clima fosse umido e il terreno poco drenante. Molti pensano erroneamente che il pistacchio sia un prodotto tipicamente siciliano o comunque mediterraneo, ma in realtà le sue origini sono relative a quella che un tempo era chiamata Persia o Asia minore.

Il pistacchio veniva coltivato nelle regioni dell'attuale Turchia per poi essere portato in Italia in uno dei tanti scambi commerciali che avvenivano tra l'Occidente e l'Oriente. A sancire la qualità del pistacchio verde di Bronte è arrivato nel 2009 il riconoscimento di denominazione di origine protetta.

Cosa rende il pistacchio di Bronte così speciale

Assaporando ogni singolo chicco di pistacchio di Bronte si riesce a godere di un gusto intenso che lascia in bocca un sapore aromatico e dolce. Inoltre il colore verde smeraldo dipende dalla tipologia di terreno vulcanico nel quale viene coltivato. Questo contesto conferisce al prodotto una maggiore persistenza di sapore in bocca per la massima soddisfazione di chi lo mangia. Tra l'altro è bene ricordare come il pistacchio di Bronte rispetto ad altri pistacchi non viene sottoposto ad alcuna lavorazione specifica come la tostatura perché gode già di un sapore molto intenso e si rischierebbe di perdere il suo inconfondibile gusto e tutto l'apporto nutrizionale di cui dispone. Anche la forma è differente dal classico pistacchio perché più allungata. La pianta del pistacchio di Bronte ha un'altra caratteristica unica nel suo genere perché c'è la presenza soltanto di semi maschili oppure di quelli femminili.

Con i semi maschili nascono i frutti e si ottiene questa straordinaria bontà. Le piante sono molto longeve in ragione delle condizioni climatiche in cui vivono e delle loro caratteristiche specifiche e riescono a vivere fino a 250 anni con la capacità di creare grappoli composti da tanti frutti di media grandezza.

Cosa si prepara e si produce con il pistacchio di Bronte

Il sapore del pistacchio di Bronte si dimostra adatto per tantissime preparazioni gastronomiche. In particolare è possibile aromatizzare un sugo ottenendo un sapore più intenso e genuino oppure il pesto. Naturalmente i quantitativi da inserire dipendono dalle proprie esigenze personali e dalla tipologia di prodotto che si vuole ottenere. Con una semplice sperimentazione in casa si possono creare dei sughi che propongono un equilibrio sensoriale adeguato per enfatizzare una particolare tipologia di pasta fresca e per sorprendere i propri ospiti a tavola.

La granella di pistacchio viene utilizzata non solo per creare tanti dolci, ma anche e soprattutto per rendere ancora più saporiti i secondi piatti a base di pesce. Infatti, la granella potrebbe essere aggiunta in una panatura con pane raffermo e altri ingredienti e speziare una fetta di pesce spada, di salmone oppure la trota salmonata. Inutile dire come successivamente si possa utilizzare anche la maionese che si sposa alla perfezione sia con il pesce sia con il pistacchio.

Questo straordinario prodotto del territorio alle pendici dell'Etna in Sicilia viene utilizzato per creare una gustosa crema spalmabile. Si tratta di una vera bontà che le migliori pasticcerie utilizzano per dare ancora maggiore enfasi alla proposta dolciaria. La crema spalmabile insieme alla granella di pistacchio viene utilizzata per preparare i panettoni natalizi con farcitura, alcune tipologie di mignon, in celebre cannolo siciliano oppure tante torte con farcitura al pistacchio.

Rimanendo in tema di dolci e di pasticceria, il pistacchio è anche un rinomato gusto del gelato classico italiano sul cono apprezzato dai più piccoli ma anche dai più grandi. Il suo largo utilizzo in questo settore è dovuto anche al sapore leggermente salato del pistacchio di Bronte che offre un contrasto gradevole con il dolce degli altri ingredienti.

Vista la sua bontà e i tanti prodotti che vengono proposti sul mercato e che prevedono l'uso del pistacchio di Bronte, è nato un consorzio che ha come principale obiettivo quello di preservare la produzione e soprattutto di evitare che i consumatori possano dover fare i conti con contraffazioni.

Celebrare il pistacchio di Bronte

Il pistacchio di Bronte è così importante e amato in Italia e ci sono tante manifestazioni che ne esaltano il gusto e le proprietà. Soltanto sul territorio nazionale si contano innumerevoli sagre a esso dedicato e che si consumano ogni anno con tanti prodotti ideati proprio con il pistacchio. Prendere parte a uno di questi eventi significa poter scoprire un sapore autentico e imparare tante nuove ricette per sfruttare al meglio le sue qualità come il pan di spagna farcito con il pistacchio o la tradizionale Filletta.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter