Parco urbano

Sindaco Palazzi propone un “accordo” a Regione per il Migliaretto e lancia una petizione

"Noi vogliamo che il Migliaretto torni ai Mantovani e vogliamo farne un grande polmone verde per la città e lo sport".

Sindaco Palazzi propone un “accordo” a Regione per il Migliaretto e lancia una petizione
Mantova, 23 Giugno 2020 ore 10:46

Prosegue la polemica tra Regione Lombardia e il sindaco Mattia Palazzi che non accetta il blocco dell’iter di sdemanializzazione del Migliaretto. Il Comune chiede di procedere con la sdemanializzazione del Migliaretto, affinché ritorni alla città, senza più il vincolo aereoportuale. Nelle ultime ore il primo cittadino è tornato sulla questione, annunciando anche una petizione. 

Palazzi: una petizione per il Migliaretto

Mattia Palazzi ha aggiornato i cittadini mantovani su quali saranno le prossime mosse nella “battaglia” per il Migliaretto attraverso i suoi social.

“LA MIA PROPOSTA ALLA REGIONE: noi ci impegniamo a realizzare la piazzola per l’elisoccorso che avreste dovuto fare voi. Voi lasciate che la Città si riprenda il Migliaretto senza vincolo aereoportuale. Governano la Regione Lombardia da 23 anni ininterrottamente, non hanno speso un euro, non hanno fatto niente di niente per realizzare la piazzola elisoccorso per le emergenze. E aggiungo, nemmeno per fare un parcheggio degno di un ospedale come il Poma. Abbiamo sempre detto che l’elisoccorso è pienamente compatibile con un parco urbano. Che adesso, tutto ad un tratto, diventi il motivo per impedirci di riavere il Migliaretto e progettarne il futuro, non regge proprio.  Lo capisce chiunque che il vero motivo non è quello.

Ma lo ripeto per la centesima volta. A me non interessano le polemiche politiche, quindi se questo può essere il punto di accordo per riavere il Migliaretto, io sono pronto a siglarlo domani e portarlo in consiglio comunale per il voto in consiglio e vediamo chi ci sta. Voglio solo che dopo 40 anni di abbandono totale del Migliaretto, i mantovani possano finalmente fruirne. Oggi formalizzo per iscritto la mia proposta alla Regione Lombardia.

Nel frattempo invito tutti i mantovani a continuare a firmare la petizione.”

Un grande polmone verde

“Da decenni il vincolo aereoportuale del Migliaretto impedisce ogni possibile destinazione alternativa di un’area di grande importanza per la città. Finalmente Enac ha avviato la sdemanializzazione dell’area dichiarando il venir meno dell’interesse aeroportuale. Noi vogliamo che il Migliaretto torni ai Mantovani e vogliamo farne un grande polmone verde per la città e lo sport. Situata all’ingresso sud della città, a poche centinaia di metri da Palazzo Te, la zona Migliaretto, di circa 300 mila mq, è oggi in totale abbandono e priva di una funzione utile al territorio.”

Queste le finalità spiegate nella petizione.

“La Regione Lombardia ha chiesto di interrompere la procedura di sdemanializzazione, una richiesta che se venisse accolta condannerebbe l’area del Migliaretto ad altri decenni di abbandono e degrado e priverebbe i mantovani della facoltà di sceglierne la destinazione. La Coalizione unitamente al Sindaco di Mantova, Mattia Palazzi, ha chiesto alla Regione di desistere da questa linea e ha invitato i cittadini a sostenere con una firma l’opportunità che il Migliaretto torni ai mantovani, per dar vita ad un grande polmone verde.”

Precisa Palazzi.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia