Mattia Palazzi si scaglia contro Beppe Grillo dopo le ironie sull’autismo “Patetico arruffapopoli”

Il sindaco di Mantova prende una posizione netta e forte dopo le esternazioni di Beppe Grillo sulle persone colpite da autismo ed Asperger.

Mattia Palazzi si scaglia contro Beppe Grillo dopo le ironie sull’autismo “Patetico arruffapopoli”
Mantova, 23 Ottobre 2018 ore 15:18

Mattia Palazzi contro Beppe Grillo: il primo cittadino di Mantova pubblica un commento pesante all’indirizzo del fondatore del M5S

Mattia Palazzi contro Grillo

Non ci è andato per il sottile il sindaco Palazzi. Dopo lo spettacolo di Beppe Grillo al Circo Massimo, in cui il fondatore del M5S ha ironizzato sulle persone afflitte da autismo e Asperger, una pioggia di critiche del mondo politico, nonché delle associazioni di malati, si è riversata sulla testa del comico ligure.

“Chi siamo? Siamo pieni di malattie nevrotiche, siamo pieni di autistici, l’autismo è la malattia del secolo” e ancora “L’autismo non lo riconosci, per esempio è la sindrome di Asperger, c’è pieno di questi filosofi in televisione che hanno la sindrome di Asperger. Che è quella sindrome di quelli che parlano in quel modo e non capiscono che l’altro non sta capendo. E vanno avanti e fanno magari esempi che non c’entrano un cazzo con quello che sta dicendo, hanno quel tono sempre uguale. C’è pieno di psicopatici…”

“Patetico arruffapopoli”

Il sindaco di Centrosinistra di Mantova non ha affatto gradito questo genere di ironie e, dalla sua pagina Facebook, ha lanciato un messaggio inequivocabile a Grillo:

“E se l’avessi tu la sindrome di Asperger? Cosa diresti, patetico arruffapopoli?”.

La querelle ha assunto, ovviamente, dimensioni nazionali. Non è mancato neppure il durissimo attacco social da parte di Renzi: “Beppe Grillo al raduno del M5S ha attaccato Mattarella, Macron, l’opposizione. E tutti hanno reagito, giustamente. Ma poi ha fatto peggio: ha preso in giro chi soffre di autismo. Insultare un bambino autistico è peggio di insultare un Presidente. Beppe Grillo, fai schifo”.

Dopo Lodi, Grillo

Palazzi non è nuovo a esternazioni importanti su temi che ritiene fondamentali. Non ha avuto esitazioni a prendere una posizione netta e rivolgersi direttamente alla collega Sara Casanova, sindaco di Lodi, pochi giorni fa per “bacchettarla” in relazione al caso nazionale dell’esclusione dalle mense dei figli degli stranieri.

LEGGI ANCHE: Pirata informatico si accredita 7mila euro: denunciato

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Mantova e provincia Eventi&News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale GiornalediMantova.it: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia