Menu
Cerca
Venerdì 21 maggio

L'ex vice Ministro allo sviluppo economico Stefano Buffagni in visita a Mantova

Con lui anche i consiglieri regionali M5S Dario Violi e Andrea Fiasconaro.

L'ex vice Ministro allo sviluppo economico Stefano Buffagni in visita a Mantova
Politica Mantova, 23 Maggio 2021 ore 10:18

Lo scorso venerdì 21 maggio 2021, Stefano Buffagni, ex Vice Ministro allo sviluppo economico e attuale deputato M5S, si è recato in visita a Mantova, insieme ai consiglieri regionali M5S Dario Violi e Andrea Fiasconaro.

Stefano Buffagni in visita a Mantova

Buffagni si è recato in più occasioni sul territorio, anche mentre ricopriva cariche importanti come quella di Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, prima, che come Vice Ministro al MISE, poi.

In particolare, ha seguito da vicino: la questione del Distretto della calza a Castel Goffredo e la vertenza per l’azienda Corneliani.

La visita è stato un modo per mantenere una continuità di collaborazione con il territorio.

Le tappe della visita

La prima tappa della visita si è tenuta presso l’azienda agricola Corte Sempione-Bignotti, di Rodigo. 

Corte Sempione ha saputo coniugare due temi molto importanti per la provincia di Mantova: la zootecnica e l’innovazione tecnologica, grazie alla sperimentazione con la tecnologia Blockchain. Sperimentazione nata da una proposta M5S, poi condivisa da tutta la maggioranza e successivamente promossa da Regione Lombardia. L’applicazione di questa tecnologia consente di fornire al consumatore, tramite scansione di un QR CODE, tutte le informazioni relative al taglio di carne che si sta acquistando.

La visita è proseguita con tappa all’hub vaccinale Grana Padano Arena.  Un’occasione per vedere da vicino la situazione dei vaccini a Mantova. È necessario che Regione Lombardia si attivi per fare investimenti consistenti nella sanità pubblica, rafforzando così anche quella mantovana.

La visita si è poi conclusa presso l’azienda agricola Porcalora, di Roncoferraro. 

Un’azienda virtuosa che alleva i suini allo stato brado. Quindi con un’attenzione al benessere animale e promuovendo una forma diversa di allevamento. Una dimostrazione concreta di come si possa svolgere questa attività, molto praticata nel territorio mantovano, rispettando gli animali.

4 foto Sfoglia la gallery