Regionale

Forattini (Pd): “Regione Lombardia vuole cancellare l’Ersaf”

Così facendo si trasformerebbe in una diretta propagazione dell’assessorato all’Agricoltura.

Forattini (Pd): “Regione Lombardia vuole cancellare l’Ersaf”
Mantova, 28 Luglio 2020 ore 16:11

“Regione Lombardia vuole cancellare l’Ersaf, l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste, trasformandolo in una diretta propagazione dell’assessorato all’Agricoltura. Verrebbe, così, svuotato di gran parte delle sue competenze e ridotto, con il nome di Lombardia Foreste, alla sola gestione del patrimonio forestale: in pratica un salto indietro di quarant’anni”, lo fa sapere Antonella Forattini, consigliera regionale del Pd, che, con il Gruppo, ha affrontato la questione anche in Commissione Agricoltura.

Importante non perdere la foresta della Carpaneta

“Vogliono di fatto azzerare una lunga esperienza di servizi per le imprese agricole, ricerche e sperimentazioni, oltre che di virtuosa gestione del patrimonio forestale lombardo – continua Forattini –. In particolare, per quanto riguarda Mantova, si rischia di perdere un gioiello come la foresta della Carpaneta che è un’azienda impegnata in ricerca e innovazione, nata dalla trasformazione dell’istituto lattiero-caseario. Sarebbe grave disperdere questo patrimonio immobiliare e di risorse umane. Condividerò il suo destino con il territorio, con le organizzazioni agricole, con chi vive ogni giorno la Carpaneta. E per questo nei prossimi mesi mi attiverò per presentare in consiglio regionale una proposta concreta”.

Ma la Giunta regionale ha confermato la volontà di procedere verso lo smembramento. Per tutta risposta, i consiglieri dem hanno chiesto la convocazione immediata del consiglio di amministrazione e del direttore generale di Ersaf “per capire qualcosa in più di una vicenda che ci pare davvero incomprensibile”, dice Forattini.

“Un danno enorme”

Se la Regione non ritornerà sui suoi passi, “produrrà un danno enorme: non solo perché determinerà un ritardo nelle necessarie misure di sostenibilità per la gestione agroforestale del territorio, ma anche perché azzopperà i percorsi di innovazione del comparto agrozootecnico regionale, che accusa in questo senso forti inadeguatezze, con il rischio di perdere le politiche europee di sostegno, a partire dalla nuova Pac – conclude Forattini –. Si tratta di una storia già vista, dato che con lo stesso meccanismo era stata avviata la fusione tra l’agenzia regionale acquisti e Lombardia Informatica, cui oggi si è aggiunta Infrastrutture Lombarde, per formare il colosso Aria spa, di cui si sta parlando molto in questi giorni per la vicenda dei camici”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia