Menu
Cerca
a breve l'apertura

Piscina Dugoni, soluzione trovata: verrà gestita da un gruppo spagnolo

Il sindaco ha spiegato che la Dugoni aprirà a inizio giugno e il Comune otterrà le garanzie reali per l’intero importo dei lavori.

Piscina Dugoni, soluzione trovata: verrà gestita da un gruppo spagnolo
Economia Mantova, 11 Maggio 2021 ore 11:18

La Società "Prime", partecipata al 100% dal gruppo spagnolo Forus, prende in mano la gestione della piscina Dugoni.

La notizia diffusa dal sindaco Palazzo

Nella giornata di ieri, 10 maggio 2021, il sindaco Mattia Palazzi ha diffuso la notizia del cambio di gestione per la Dugoni, spiegando:

Più volte la piscina Dugoni è stata al centro della cronaca, per carenze gestionali e per discutibili scelte fatte dalla giunta di centro destra nel 2014, la quale prorogò la concessione alla società sport management per dieci anni, in cambio di lavori sull’impianto, per 800 mila euro.
La concessione scadeva nel 2020, ma la giunta di allora decise, sei anni prima della scadenza, di prorogarla per dieci anni, quindi fino al 2030.
Il punto è che per l’importo di quei lavori, al fine di garantire il Comune, sarebbe stato opportuno, nel 2014, chiedere garanzia fideiussoria. Ma non fu fatto.

Risultato, Sport Management entra in difficoltà finanziaria, presenta concordato al tribunale di Verona e il Comune di Mantova rischiava di restare ‘col cerino in mano’: piscina chiusa, nessuna garanzia da fare valere per quei lavori e le norme covid che, giustamente, contemplano l’azzeramento dei canoni 2020 e 2021.
Questo era lo scenario reale e imminente, a tutto svantaggio del Comune e dell’interesse pubblico.

Trovata una soluzione

Era, perché dopo molti mesi di incontri ad ogni livello, legale, tecnico e politico, è arrivata una soluzione nuova, che potrà tutelare il Comune e i mantovani.
Il gruppo spagnolo FORUS, che gestisce una quarantina di impianti tra Spagna e Portogallo, ha affittato, con una nuova società italiana, il ramo di azienda di sport management.
Mi hanno appena comunicato che tra oggi e domani ci arriva la formalizzazione.
Nelle scorse settimane ho parlato con rappresentanti del gruppo spagnolo e abbiamo formalizzato la richiesta di fideiussione per gli 800 mila euro dei lavori.
La Dugoni aprirà a inizio giugno, il Comune otterrà le garanzie reali per l’intero importo dei lavori e recupererà, seppur a rate, i 78 mila euro di crediti.
Continueremo a monitorare la situazione, ad esigere gli interventi e una gestione solida.