Palazzo Ducale esplode anche sul web

Nell’ultimo anno il sito del Complesso Museale Palazzo Ducale di Mantova ha registrato un +31% di accessi, con picchi di oltre 6.000 visitatori virtuali al giorno. In crescita anche le pagine social.

Palazzo Ducale esplode anche sul web
Mantova, 12 Maggio 2019 ore 09:00

Palazzo Ducale esplode anche sul web

Palazzo Ducale

La reggia gonzaghesca cresce non solo sul fronte dei visitatori ma anche su quello degli accessi alle piattaforme digitali. Se i visitatori annuali in carne ed ossa sono giunti alla ragguardevole cifra di 104.322 per il primo quadrimestre del 2019, anche gli accessi al sito ufficiale crescono in maniera considerevole, registrando un +31% rispetto ai precedenti 12 mesi. In certi casi si sono verificati dei picchi di oltre 6.000 visitatori unici al giorno, con una media di circa tre pagine visitate per ogni sessione/utente. Tra i contenuti più ricercati dagli “internauti” certamente le informazioni generali come orari di apertura e costo dei biglietti ma non manca l’interesse per le mostre e gli articoli scritti in home page relativi a eventi e approfondimenti culturali. Crescono anche le pagine social dedicate alla reggia gonzaghesca: nell’ultimo anno sono stati registrati +44,37% per facebook e ben +62,38% per Instagram, grazie anche a una politica mirata di sponsorizzazioni dei post.

La strategia di Assman

La strategia manageriale del Direttore Assmann e del suo team non tarda a mostrare risultati anche dal mondo del web, avvicinando al Museo un nuovo pubblico, attratto dall’ampio e prestigioso programma di mostre e dalle interessanti attività a esse collegate. La percezione degli utenti, colta dalle varie interazioni social, è quella di una grande realtà Museale che si apre finalmente al territorio e al grande pubblico in linea con le politiche dei più importanti musei internazionali e cessando dunque di essere un luogo di nicchia riservato a pochi specialisti appassionati.

Il digitale è il quotidiano

“Le tecnologie digitali fanno ormai parte della nostra quotidianità – asserisce Assmann – e con il nostro staff stiamo cercando di consolidare anche questo aspetto della nostra realtà museale. Vogliamo attirare un pubblico nuovo e sempre più giovane per mostrargli la bellezza di un tesoro artistico unico al mondo. Non c’è dubbio che questa sia la strada giusta. A breve segnaleremo un importante novità sul nostro sito dedicato a Giulio Romano www.giulioromano2019.info per cui restate sintonizzati”.

LEGGI ANCHE: Mantovarchitteura 2019: il programma completo

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia