Festival della cucina mantovana 2018: programma e menu

Festival della cucina mantovana 2018: scopriamo il programma e tutte le proposte culinarie.

Festival della cucina mantovana 2018: programma e menu
Mantova, 05 Febbraio 2018 ore 10:35

Il Festival della cucina mantovana 2018 sta entrando nel vivo: scopriamo quali prelibatezze ci aspettano sabato 10 e domenica 11 febbraio.

Festival della cucina mantovana 2018: tutto sull’edizione

Saranno i Macarun col stracot e agnoli i grandi protagonisti della tradizione mantovana per ciò che concerne l’appuntamento di sabato 10 e domenica 11 febbraio alla Polisportiva D. Borgo Virgilio. Il Festival della cucina mantovana 2018 sta spolverando un menu di tutto rispetto, fedele alla tradizione. La sesta edizione della kermesse gastronomica è partita il 20 gennaio con una serie di novità, fra cui una vasta fiera – mostra – mercato. La preparazione dei piatti è affidata alle Associazioni gastronomiche del territorio, ogni fine settimana gli avventori potranno gustare piatti differenti: il sabato a cena e la domenica a pranzo e cena. L’edizione 2018 del Festival della cucina mantovana si è concentrata anche sull’intrattenimento per grandi e piccini: non mancheranno iniziative per i bambini fra cui gonfiabili e baby dance (tutti i sabati alle ore 20.00). I più grandi, sempre il sabato dalle 22.30, potranno godersi nella sala “Gusto” i grandi DJ Afro, funky e disco che si alterneranno alla consolle.  Tutte le domeniche si svolgeranno eventi, animazioni, balli, dimostrazioni ed esibizioni sportive organizzate da Associazioni sportive e ricreative del territorio, oltre al consueto torneo di calcetto Mantovanito e al concorso di disegno per i più piccoli.

Macarun col stracot e agnoli

I macarun col stracot rappresentano una particolarità culinaria che si propone di mantenere la tipicità e la tradizione della cucina delle vecchie osterie. I macarun al torchio saranno conditi con uno stracotto fatto “alla vecchia maniera” come lo facevano le nostre nonne. Non mancheranno però gli agnoli, uno dei capisaldi della cucina mantovana, quella delle festività e delle occasioni importanti. La tradizione mantovana vuole che vengono consumati il giorno di Natale nel brodo di carne di cottura e in sorbir d’agnoli, con aggiunta abbondante di formaggio grana. Il sorbir, al quale viene aggiunto del vino rosso, generalmente Lambrusco, rappresenta l’apertura al pranzo natalizio. La Polisportiva D. Borgo Virgilio li proporrà conditi con burro fuso e con pomodoro e salsiccia. Affiancano i primi, una vasta gamma di secondi: stinco, costine, stracotto, luccio in salsa, polenta e funghi, grana e mostarda, spalla, formaggi e molte novità come il tirabega e altre ancora, dolci e vini tipici mantovani accuratamente scelti e selezionati dall’Organizzazione.

Tutte le eccellenze della tradizione

Per chi volesse prendere spunto e lasciarsi ispirare dal Festival della cucina mantovana 2018 ecco l’elenco completo dei piatti studiati e serviti all’interno dell’evento. Selezione di risotti di risaia, proposti dall’Associazione ASC di Castelbelforte, bigui con li sardei e risotto zucca e salsiccia dell’Associazione polisportiva San Giorgio ’90 e Risosteria Mantovana, tortello amato e capunsel e risot menà della Pro Loco Castel Goffredo e Confraternita del Capunsel Solferino. Come anticipato questo fine settimana sarà la volta dei macaron col stracot e agnoli, a cura della Polisportiva D. Borgo Virgilio, per il penultimo appuntamento del 2018 i protagonisti saranno tortelli di zucca e risotto lambrusco e salsiccia, proposti dal Centro sociale Quistellese. A chiudere l’edizione saranno il riso alla pilota De. Co. E risotto alla villimpentese della Pro Loco Castel d’Ario e Comitato Villimpenta.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia