Cronaca
Mantova

West Nile, morto 75enne: era ricoverato da un mese

L'uomo era in gravi condizioni da circa un mese. SI è arreso alcuni giorni fa

West Nile, morto 75enne: era ricoverato da un mese
Cronaca Mantova, 01 Settembre 2022 ore 09:57

Insieme a lui in ospedale un altro anziano, che però era in Malattie Infettive e non è mai stato in pericolo di vita.

Ucciso dalla Febbre del Nilo a 75 anni

Non ce l'ha fatta un uomo di 75 anni di Mantova che era ricoverato all'ospedale Carlo Poma da circa un mese: una manciata di giorni fa è morto a causa delle complicanze provocate dalla West Nile, la Febbre del Nilo, ovvero la malattia trasmessa dalla zanzara culex.

L'uomo era finito al Poma diverse settimane fa e le sue condizioni erano apparse gravi da subito, con un coinvolgimento neurologico. L'uomo è stato preso in carico e curato dai medici del nosocomio di Mantova, ma alla fine le conseguenze della malattia si sono rivelate fatali.

Insieme al 75enne deceduto, era stato ricoverato nello stesso periodo anche un altro uomo più o meno coetaneo: quest'ultimo però era in condizioni meno preoccupanti ed era finito nel reparto di Malattie Infettive. Le sue condizioni sono andate via via migliorando e non è mai stato in pericolo di vita.

I casi accertati sono 37

Nel frattempo finora in Lombardia i casi accertati sono stati 37 e hanno visto un aumento piuttosto importante proprio negli ultimi giorni. Se l'11 agosto scorso infatti si contavano in tutta la regione 11 soggetti colpiti dalla malattia trasmessa dalla zanzara culex, l'altroieri i casi individuati sono saliti a 37: in altre parole, in circa tre settimane sono più che triplicati.

Come noto la West Nile è portata dalla zanzara culex e non si trasmette da uomo a uomo. In qualche caso può portare a conseguenze cliniche gravi e, come nel caso del 75enne, anche al decesso.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter