Cronaca
Amato da tutti

Viadana: esce a fare jogging e muore per un malore, chi era Paolo Poletti

Paolo era un imprenditore e un donatore avis ma prima di tutto era un amico, un marito e un padre. Tutta Viadana lo stimava e apprezzava.

Viadana: esce a fare jogging e muore per un malore, chi era Paolo Poletti
Cronaca Viadana, 25 Agosto 2022 ore 10:35

È morto a 49 anni l'imprenditore Paolo Poletti. Era solito uscire per fare attività fisica ma la sera del 21 agosto scorso gli è stata fatale. A piangere la sua scomparsa la moglie Francesca, la famiglia intera ma anche tutta la comunità che lo amava molto.

Non c'era più niente da fare

È successo a Viadana nel corso della serata di domenica 21 agosto 2022. Paolo ha passato il pomeriggio con amici, parenti e vicini di casa nella piscina condominiale tra risate e allegria. Verso le 19 si è preparato per andare a correre come faceva spesso.

I familiari non lo hanno visto arrivare e verso le 21 si sono preoccupati. Così la moglie ha pensato di avvertire le autorità e gli amici con cui aveva trascorso la domenica che si sono messi subito sulle sue tracce. Durante la corsa Paolo ha avuto un malore inaspettato che non gli ha lasciato scampo.

A trovarlo sono stati gli agenti. Si trovava in golena nei pressi della pista di motocross. L'intervento dei soccorsi è stato vano, per lui non c'era più niente da fare. Aveva solo 49 anni.

La golena a Viadana
La golena a Viadana

Chi era Paolo Poletti

Paolo avrebbe raggiunto poche settimane dopo un traguardo importante, il suo 50esimo compleanno. Era l'imprenditore titolare di un'azienda che lavora nel settore informatico, la Niscent Srl, ed era tra le altre cose un donatore Avis. In tanti lo conoscevano, era apprezzato e molto amato dalla comunità.

Con la moglie Francesca aveva due figli, Alessandro di 14 anni e Caterina di 5 anni. In prima fila per dargli l'ultimo addio anche la mamma Teresa e la sorella Paola.

La vicinanza degli amici del rugby

A soffrire per il suo prematuro addio anche l’associazione Rugby Viadana 1970. Paolo, da grande appassionato di sport quale era, aveva giocato a rugby quando era più giovane. Ma non aveva mai abbandonato il club facendo sempre sentire la sua presenza.

"Paolo era per tutti noi un pezzo del club - ha dichiarato l'associazione sui social - Anche negli ultimi anni ha sostenuto il club in tutti i modi possibili, dopo che da giocatore, da appassionato, da genitore, da sponsor e soprattutto da Amico."

Ecco il post completo con cui hanno deciso di omaggiarlo :

Il rito funebre è stato celebrato ieri 24 agosto alle 9.30 nella chiesa parrocchiale di San Martino a Viadana. Il corpo ha raggiunto la chiesa dall'ospedale Oglio-Po. Erano tantissimi i presenti per dare il loro ultimo saluto ad una figura tanto stimata come quella di Paolo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter