asst mantova

Vaccino antinfluenzale spray gratuito per i più giovani 

È previsto l’accesso libero dalle 9 alle 13.30 e dalle 14 alle 16, senza necessità di prenotazione. 

Vaccino antinfluenzale spray gratuito per i più giovani 
Cronaca Mantova, 28 Gennaio 2021 ore 10:42

Vaccino antinfluenzale spray gratuito per i bambini e i ragazzi dai 2 ai 18 anni non ancora compiuti.

Vaccino antinfluenzale spray gratuito per i più giovani

Un Open Day speciale, quello che si svolgerà domenica 31 gennaio, dedicato a quella fascia della popolazione che al momento non può ricevere il vaccino anti Covid (in quanto indicato solo per gli over 16/18 anni) e che con questa iniziativa sarà almeno al riparo dal virus influenzale.

Su indicazione di Regione Lombardia, in collaborazione con ATS della Val Padana e grazie al supporto dell’Amministrazione Comunale di Curtatone, il personale di ASST Mantova somministrerà
il vaccino, che consiste nell’erogazione di uno spray nasale, al punto tamponi allestito alle Grazie di Curtatone.

LEGGI ANCHE: Ricordate che fatica avere i vaccini antinfluenzali? Ora si scopre che un milione di dosi sono inutilizzate

Non serve prenotare

È previsto l’accesso libero dalle 9 alle 13.30 e dalle 14 alle 16, senza necessità di prenotazione.

“Un vaccino importante – spiega Antonietta Giardino, responsabile della struttura Vaccinazioni di ASST Mantova – poco invasivo e molto efficace che consentirà ai più piccoli di affrontare un’eventuale ondata influenzale. Per ora il virus non si è ancora manifestato, ma occorre prevenirlo”.
“Continuare a vaccinarsi non solo è importante, ma è fortemente raccomandato – dichiara Antonio Piro, direttore dell’Unità Operativa Complessa Prevenzione nelle Comunità di ATS della Val Padana – e per questo motivo rivolgiamo un appello alle famiglie con figli affinché aderiscano; il fatto che la sindrome influenzale classica non si sia ancora manifestata, consente peraltro di prolungare la campagna vaccinale consentendone la piena efficacia. Riteniamo fondamentale proseguire nell’offerta della somministrazione del vaccino – continua Piro – soprattutto in soggetti giovani che tendono in genere ad essere i più colpiti e frequentemente veicolo di diffusione del virus, anche nel contesto familiare; infatti, la protezione vaccinale in questa fascia d’età difende non solo loro, ma anche la comunità in generale, tanto più nelle prossime settimane, con la recente riapertura delle scuole superiori e la didattica in presenza”.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli