Menu
Cerca
solidarietà

Vaccinazioni disabili, un ambulatorio mobile li raggiungerà nelle strutture che li ospitano

La straordinaria iniziativa dei Lions Mantovani.

Vaccinazioni disabili, un ambulatorio mobile li raggiungerà nelle strutture che li ospitano
Cronaca Mantova, 17 Marzo 2021 ore 09:26

Il mezzo, attrezzato con le strumentazioni necessarie, raggiungerà i pazienti nelle strutture che li ospitano. A disposizione anche 8 autisti.

(In copertina gli otto soci Lions abilitati alla guida di Upload)

Unità mobile per vaccinare i disabili

Un’unità mobile per la vaccinazione dei pazienti disabili, grazie alla generosità del Lions. Si chiama UPLOAD (unità polivalente Lions operativa di assistenza distrettuale) ed è un ambulatorio mobile, realizzato col contributo della LCIF e da gran parte dei Club del Distretto IB2 che sarà operativo dal 17 marzo al 17 maggio 2021. L’associazione metterà a disposizione anche 8 autisti per raggiungere i pazienti nelle strutture in cui vengono solitamente seguiti.
L’autoveicolo adibito ad ambulatorio mobile – solitamente utilizzato dai Lions per screening della vista, del diabete e del respiro – viene dedicato all’attività vaccinale territoriale. Il mezzo sarà equipaggiato con attrezzature e strumentazioni idonee a portare l’attività vaccinale sul territorio, in modo da evitare ai pazienti e alle loro famiglie di accedere ai poli vaccinali.

Il direttore generale di ASST Mantova, Raffaello Stradoni (secondo da destra) tra il governatore del Distretto Lions 108Ib2, Federico Cipolla, e il presidente del Lions Club Mantova Host, Gianni Chizzoni.

Un’iniziativa importante e utile

L’iniziativa – proposta dal Lions Club Mantova Host con la collaborazione dei Club Andrea Mantegna, Sabbioneta Nuova Civitas, Viadana e Padania – riveste una grande importanza in questo momento di emergenza, perché rappresenterà una corsia preferenziale per una tipologia di pazienti a cui ASST riserva da sempre molta attenzione.
Il personale dell’azienda di Strada Lago Paiolo si è inoltre spostato nelle strutture Rosso Nano, il posto delle fragole per vaccinare gli utenti sul posto. Gli altri centri, diurni e residenziali, hanno avuto la possibilità di scegliere se inviare i loro assistiti in ospedale per la vaccinazione o ricorrere all’intervento del team vaccinale di ASST, con l’importante supporto dell’unità mobile dei Lions.

Per circa 600 pazienti è stata scelta la soluzione all’interno delle 16 sedi delle strutture individuate sul territorio mantovano grazie alla collaborazione tra ASST e Coordinamento Servizi ai Disabili della Provincia di Mantova, composto da Anffas, Casa del Sole, Consorzio Sol.Co Mantova, le cooperative Agorà, Fior di Loto, La Stazione, La Quercia, Un Dono Nuovo, Il Ponte, C.H.V., Dolce,  Fiordaliso, Bucaneve, C.S.A.

Il commento di Stradoni

L’iniziativa – partita dal Lions Club Mantova Host, che ha trovato l’immediata adesione dei Lions Club Andrea Mantegna, Sabbioneta Nova Civitas, Viadana e Padania – riveste una grande importanza in questo momento di emergenza, perché rappresenterà una corsia preferenziale per una tipologia di pazienti ai quali ASST riserva da sempre molta attenzione” ha commentato il dott. Raffaello Stradoni, direttore generale di Asst Mantova.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli