Cronaca
asola

Ubriaco viene portato in Caserma e sanzionato, la moglie lo rimprovera e lui si scaglia sui Carabinieri

Da una sanzione per ubriachezza molesta a un arresto e una denuncia per danneggiamento aggravato di struttura militare e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Ubriaco viene portato in Caserma e sanzionato, la moglie lo rimprovera e lui si scaglia sui Carabinieri
Cronaca Alto Mantovano, 02 Novembre 2021 ore 11:53

La trascorsa fiera dei Morti di Asola è stata segnata da numerosi interventi dell’Arma dei Carabinieri finalizzati a sedare “animi bollenti” e soggetti non rispettanti le normative di contenimento da Covid 19.
Un lavoro continuo e incessante degli uomini dell’Arma anche proiettato a prevenire reati predatori
tra cui furti e borseggi che come in ogni grande evento non sono mancanti.

Ubriaco e molesto alla fiera dei Morti

Nella serata del 31 ottobre 2021 intorno alle ore 18:30 è arrivata una richiesta di intervento alla Stazione Carabinieri di Asola dove veniva segnalato un uomo ubriaco e molesto che stava importunando diversi avventori in Piazza Mangeri, nelle pertinenze di un noto locale. I militari sul posto hanno subito dovuto richiedere rinforzi in quanto l’uomo, P.E. classe 1976 residente ad Asola, nonostante la loro presenza, continuava ad essere molesto e aggressivo con i presenti.

Fermato e portato in Caserma, distrugge il cancello della caserma e aggredisce i Carabinieri

Trasportato in caserma per gli accertamenti del caso, dopo essergli stata contestata la sanzione amministrativa prevista per l’ubriachezza molesta, l’uomo è stato affidato alla moglie.
Una volta fuori dalla Caserma, irritato da un rimprovero della consorte, l’uomo afferrando uno dei cancelletti d’ingresso della Stazione Carabinieri, con estrema violenza, lo ha scardinato dal pilone e si è fiondato all’interno degli uffici, scagliandosi verso i militari presenti.

Subito bloccato e posto in sicurezza è stato arrestato per danneggiamento aggravato di struttura militare e resistenza a Pubblico Ufficiale.

L’arrestato, nella mattinata di ieri 1 novembre 2021 è stato sottoposto a processo per rito direttissimo dove seguito convalida il Giudice ha applicato la misura cautelare dell’obbligo di firma quotidiano alla P.G.