Cronaca
Acquanegra sul Chiese

Travolto da un'auto mentre torna a casa in bicicletta: 36enne muore in strada

Purtroppo per l'uomo non c'è stato nulla da fare: nonostante i tentativi di rianimazione è stato dichiarato il suo decesso prima ancora di arrivare in ospedale.

Travolto da un'auto mentre torna a casa in bicicletta: 36enne muore in strada
Cronaca Mantova, 15 Febbraio 2022 ore 08:11

Nella prima serata di ieri un altro incidente mortale si è consumato sulle strade mantovane: è successo all'altezza del comune di Acquanegra sul Chiese, lungo la S67. Un uomo di 36 anni è stato investito e ucciso da un'auto guidata da un 88enne.

Incidente mortale ad Acquanegra sul Chiese

L'allarme è scattato alle 18.48 di lunedì 14 febbraio 2022: secondo le prime ricostruzioni pare che il 36enne stesse viaggiando in sella alla sua bicicletta elettrica di ritorno dal lavoro quando è stato investito dall'auto di grossa cilindrata, un'Audi A1, sul tratto della provinciale 67.

L'impatto è stato violentissimo tanto che le condizioni del 36enne sono apparse subito gravi: sul posto sono intervenuti tre elisoccorsi e un'ambulanza ma i sanitari non hanno potuto fare nulla per salvare il ferito che è stato dichiarato deceduto dopo i vani tentativi di rianimarlo.

L'uomo alla guida dell'auto, ferito e sotto shock, è stato trasportato al Pronto soccorso di Asola.

Non lo ha visto

Il guidatore della vettura ha ammesso di non essersi accorto della presenza del ciclista, complice forse la scarsa illuminazione della strada e il buio di quell'ora.

Sul posto i Carabinieri di Viadana sono intervenuti per effettuare i necessari rilievi utili a ricostruire la vicenda, mentre i Vigili del fuoco hanno provveduto a transennare la zona per la messa in sicurezza.

Stava tornando a casa

Da quello che si è potuto apprendere il 36enne stava tornato nella sua abitazione di Mosio dopo la lunga giornata di lavoro passata nell'azienda agricola Sturla di Marcaria.

L'incidente è avvenuto all'incirca qui:

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter