Menu
Cerca

Tragedia sfiorata Libiola: bimbo inghiotte un tappo e rischia di soffocare

Il piccolo stava giocando con un flacone. Ricoverato agli Spedali Civili di Brescia, è stato dimesso.

Tragedia sfiorata Libiola: bimbo inghiotte un tappo e rischia di soffocare
Cronaca Sotto il Po, 25 Febbraio 2019 ore 11:12

Tragedia sfiorata a Libiola: mentre gioca con un flacone di sapone liquido bimbo ne inghiotte il tappo e rischia di soffocare.

L’incidente e la corsa in ospedale

Stava giocando con un flacone di sapone liquido, nel pomeriggio di sabato 23 febbraio 2019, mentre era in casa con mamma e papà. Ad un tratto, però, forse per semplice curiosità infantile, un bimbo di 5 anni ha portato alla bocca il tappo del flacone stesso e l’ha inghiottito. Fortunatamente il tappo non è sceso nella trachea ma nell’esofago, mettendo comunque in serio pericolo la salute del piccolo. Non appena i genitori si sono accorti di quanto stava accadendo, hanno caricato il bambino in auto e l’hanno portato con somma urgenza al pronto soccorso dell’ospedale di Pieve di Coriano. Qui i medici hanno provato in diversi modi a risolvere la questione, tuttavia senza riuscire nei propri intenti.

Il trasferimento agli Spedali Civili di Brescia

A quel punto i medici dell’ospedale di Pieve di Coriano hanno optato per un trasferimento del bimbo: dal nosocomio del Destra Secchia è stato caricato in ambulanza e portato agli Spedali Civili di Brescia. Qui il personale sanitario si è adoperato in vari modi per disostruire l’esofago. Dopo vari tentativi il tappo è stato “sbloccato” e la situazione è andata lentamente risolvendosi. Il piccolo è comunque rimasto in osservazione per evitare eventuali, ulteriori problemi, fino a quando nel pomeriggio di domenica 24 febbraio 2019 è stato dimesso dal maggiore ospedale bresciano.

LEGGI ANCHE: Si spara e si uccide a 16 anni: “Voglio vedere cosa c’è dopo la morte”, suicidio che sconvolge la Bassa

Momenti di paura per la famiglia

Quando i genitori del bimbo, di soli cinque anni, si sono resi conto che il piccolo aveva inghiottito qualcosa che gli stava occludendo l’esofago e gli rendeva difficile sia la deglutizione che, in parte, anche la respirazione, è scattata subito l’emergenza. Per i familiari del piccolo sono stati momenti di angoscia che però, per fortuna, grazie al tempestivo intervento dei medici, si sono risolti in modo positivo. Dopo tutti i controlli, le cure e gli accertamenti cui il piccolo è stato sottoposto, è stato possibile fare in modo che il tappo inghiottito dal piccolo possa essere espulso tramite il tratto intestinale. Ora il piccolo, sebbene ancora un po’ scosso e provato dall’esperienza, è già tornato a casa con mamma e papà, a Libiola di Serravalle a Po.

LEGGI ANCHEAncora “bere fino a dover chiamare l’ambulanza” nel sabato sera mantovano SIRENE DI NOTTE