Cronaca
Castelbelforte

Tentata rapina in banca a Castelbelforte: arrestati due dei quattro banditi

Rintracciati poche ore dopo l'episodio a Ghisiolo di San Giorgio Bigarello: uno finisce in carcere, l'altro ai domiciliari

Tentata rapina in banca a Castelbelforte: arrestati due dei quattro banditi
Cronaca Mantova, 13 Maggio 2023 ore 10:16

Arrestati dai carabinieri due dei banditi della tentata rapina in banca a Castelbelforte: uno finisce in carcere e l'altro ai domiciliari.

Arrestati due dei quattro banditi

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mantova, con il coordinamento della Procura, hanno tratto in arresto due dei quattro malviventi ritenuti responsabili, in ipotesi accusatoria, del tentativo di rapina ai danni della filiale della banca Monte dei Paschi di Siena, sita in via Guglielmo Marconi a Castelbelforte.

Come si è svolta la tentata rapina

Nella mattinata di lunedì 8 maggio 2023 tre malviventi, con volto travisato e guanti calzati, facevano accesso alla filiale MPS di Castelbelforte e, dopo aver raccolto in una stanza i tre dipendenti e i tre clienti al momento presenti, intimavano alla responsabile della filiale di avviare la procedura per l'apertura della cassaforte e del bancomat.

Nel frattempo, scattato l’allarme, la centrale operativa dei carabinieri faceva convergere sul posto le pattuglie presenti sul territorio e personale del Nucleo Operativo e Radiomobile per l’immediato avvio delle indagini del caso.

Il tempestivo intervento dei militari sventava la rapina: i malviventi, avvisati da un complice all’esterno del sopraggiungere dei Carabinieri, si davano a precipitosa fuga a piedi.

Beccati a Ghisiolo di San Giorgio Bigarello

Le ricerche dei malviventi da parte dei carabinieri proseguivano ininterrottamente in tutta la zona mentre, nel frattempo, gli investigatori dell’Arma acquisivano tutti gli elementi utili alla loro identificazione. Qualche ora dopo, i militari della Sezione Radiomobile riuscivano a bloccare due dei quattro presunti autori, un 21enne ed un 61enne originari di Catania, rintracciati a Ghisiolo di San Giorgio Bigarello: avevano ancora indosso alcuni capi di abbigliamento, con segni peculiari, che portavano durante il tentativo di rapina.

Uno in carcere, l'altro ai domiciliari

I due venivano condotti presso gli uffici della Compagnia Carabinieri cittadina di via Chiassi dove, dopo tutte le verifiche del caso e le formalità di rito, venivano dichiarati in arresto per il reato di tentata rapina aggravata e, successivamente, associati alla casa circondariale di Mantova, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova, immediatamente informata dei fatti, richiedeva la convalida dell’arresto e l’applicazione di una misura cautelare. Nella mattinata di ieri, venerdì 12 maggio 2023, all’esito della relativa udienza, il giudice per le indagini preliminari ha convalidato l’arresto dei due, disponendo per il 61enne la misura della custodia in carcere e per il 21enne quella degli arresti domiciliari.

Seguici sui nostri canali