Marmirolo

Tentano la truffa ma scelgono la vittima sbagliata, rincorsi e fermati

I due truffatori avevano saldato il conto con titoli risultati falsi.

Tentano la truffa ma scelgono la vittima sbagliata, rincorsi e fermati
Cronaca Mantova, 05 Agosto 2021 ore 12:05

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere nel pomeriggio del 03 agosto 2021 hanno tratto in arresto in flagranza di reato un 59enne cremonese e un 79enne bresciano responsabili del reato di truffa in concorso.

Arrestati due truffatori dai Carabinieri di Castiglione delle Stiviere

Nella mattinata del 3 agosto i due uomini si sono presentati presso un’azienda di Marmirolo per acquistare una stufa a pellet e due bancali di pellet per conto di una ditta bresciana poi risultata fallita. I due uomini, contattato il titolare, hanno caricato sul loro furgone sia la stufa che i bancali, poi, si sono allontanati saldando il conto con titoli risultati falsi. Il malcapitato commerciante, accortosi della truffa subita, si è messo all’inseguimento dei malfattori avvisando prontamente i Carabinieri che, nel frattempo hanno diramato le ricerche a tutte le pattuglie in servizio esterno.

Intercettato il furgone dei fuggitivi

I militari della dipendente Aliquota Radiomobile hanno intercettato il furgone al confine con la provincia bresciana, nei pressi del comune di Montichiari. La refurtiva, tutta recuperata, del valore approssimativo di circa 3000,00 euro, è stata restituita al legittimo proprietario. I militari operanti hanno proceduto al sequestro dell’autocarro, dichiarando in stato di arresto C.L. e P.A.M, i quali sono stati condotti, a regime domiciliare in attesa di processo, presso le rispettive abitazioni di residenza.

Convalidati gli arresti

Nella mattinata di ieri 04 agosto 2021, seguito rito per direttissima è avvenuta la convalida degli arresti e la contestuale applicazione della misura cautelare dell’obbligo di firma a carico del 59enne cremonese, ritenuto il “capo banda”.