Menu
Cerca
arrestato pregiudicato

Tenta di rubare l’orologio a un cliente del supermercato, messo in fuga dalle urla

Inchiodato dalle telecamere di sicurezza e dalla testimonianza della vittima.

Tenta di rubare l’orologio a un cliente del supermercato, messo in fuga dalle urla
Cronaca Curtatone, 04 Maggio 2021 ore 12:21

Rapina un cliente al Tosano, Polizia individua e denuncia rapinatore pluripregiudicato.

Arrestato rapinatore pregiudicato

Nel tardo pomeriggio di ieri, 4 maggio 2021, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura hanno rintracciato e denunciato per rapina un A. K. di 27 anni, cittadino marocchino irregolare sul Territorio Nazionale, pluripregiudicato per i reati di furto, rapina aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Costui infatti, poco prima, nel parcheggio dell’Ipermercato “TOSANO” di Curtatone si era avvicinato ad un cliente intento a depositare il carrello della spesa nell’apposita rastrelliera; la vittima, convinta che si trattasse della solita richiesta di elemosina, ha tentato di allontanare lo sconosciuto alzando il braccio, il quale però, con un gesto repentino e violento gli ha afferrato il polso cercando di sfilargli con violenza l’orologio, di consistente valore.

Soccorso dagli altri clienti

Il malcapitato, intuite le intenzioni del delinquente, ha cercato di divincolarsi dalla presa, tentativo dal quale ne è scaturito una colluttazione che ha suscitato l’attenzione degli altri clienti presenti nel parcheggio, i quali, attirati dalle urla di aiuto, sono corsi in soccorso della vittima mettendo in fuga il rapinatore.

Nel frattempo è stata anche allertata la Centrale Operativa della Questura, che ha inviato d’urgenza sul luogo dell’accaduto una pattuglia della Squadra “Volante” e gli investigatori della Squadra Mobile Gli Agenti di Polizia intervenuti sul posto, dopo aver accertato le dinamiche dell’accaduto e formalizzata la denuncia da parte della vittima, hanno immediatamente avviato le indagini per dare un nome ed un volto al criminale.

Dalle analisi dei filmati delle telecamere di sicurezza installate nella zona dell’evento criminale e a riscontro del riconoscimento fotografico al quale è stata sottoposta la vittima, gli Agenti hanno potuto identificare con certezza A. K. quale autore del gravissimo reato.

Aveva già commesso diversi reati

Costui, pertanto, è stato sorpreso poco dopo dai poliziotti nella propria abitazione nel Centro Storico di Mantova ed accompagnato negli Uffici di Piazza Sordello; qui, dopo essere stato fotosegnalato dalla Polizia Scientifica, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di tentata rapina, non potendo procedere al suo arresto a causa della trascorsa flagranza del reato.

L’ Ufficio Immigrazione della Questura di Mantova, su disposizione del Questore della Provincia di Mantova Paolo Sartori, ha dato il via alle verifiche finalizzate a procedere – non appena terminato l’iter giudiziario – all’espulsione di A. K. dal Territorio Nazionale, con accompagnamento coatto alla Frontiera.

Condividi