Pregiudicato

Strappa gli antitaccheggi e si infila una consolle nei pantaloni: 19enne in manette

Ha tentato il furto al “Mediaworld” di Piazzale Bottoli, a Mantova.

Strappa gli antitaccheggi e si infila una consolle nei pantaloni: 19enne in manette
Mantova, 23 Luglio 2020 ore 11:34

Polizia arresta 19enne pluripregiudicato per furto aggravato da “Mediaworld”.

Arrestato 19enne per furto aggravato

Nel pomeriggio di ieri, 22 luglio 2020, un equipaggio della Squadra “Volante” della Questura ha tratto in arresto Z.F. – 19enne cittadino italiano di origini magrebine, pluripregiudicato – per il reato di furto aggravato consumato all’interno del negozio “Mediaworld” di Piazzale Bottoli, a Mantova.
L’intervento della Polizia era stato richiesto alla Centrale Operativa della Questura dopo che costui era stato sorpreso nel momento in cui si era impossessato di una consolle “Nintendo” che aveva asportato dagli scaffali di esposizione dopo avere strappato i dispositivi antitaccheggio. Z.F., pertanto, era stato intercettato e bloccato oltre la zona delle Casse dal personale della Vigilanza dell’Esercizio Commerciale, che si era accorto della merce nascosta dal giovane dentro i pantaloni.

Si era nascosto la merce nei pantaloni

Giunti immediatamente sul luogo dell’intervento, gli Agenti della “Volante”, dopo aver accertato la dinamica dei fatti così come ricostruita dalla Direzione del Mediaworld, prendevano in consegna il malvivente – peraltro già noto a questo Ufficio per i suoi numerosi precedenti per furto e ricettazione, tanto da essere attualmente sottoposto all’obbligo di firma in Questura, oltre che destinatario dell’Avviso Orale del Questore – e lo accompagnavano in Questura, dove, al termine degli atti di Polizia Giudiziaria, del suo Foto-segnalamento presso la Polizia Scientifica, e delle procedure di rito, procedevano al suo arresto.
Gli accertamenti svolti dagli investigatori della Polizia, anche attraverso la visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza del negozio, hanno consentito di ricostruire e confermare la dinamica del furto, commesso da Z.F. con le consuete spavalderia e spregiudicatezza, tali da confermare ancora una volta la sua indole di delinquente “abituale”.

Merce restituita

La merce rubata – del valore di alcune centinaia di Euro – veniva restituita ai responsabili del Mediaworld, mentre Z.F., messo a disposizione del Pubblico Ministero della Procura della Repubblica di Mantova, nella mattinata odierna verrà processato con Giudizio per Direttissima dal Tribunale del Capoluogo.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia